Il certificatore della chiave digitale

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

10 Sezione Seconda Il valore giuridico del documento informatico 1.5 Nozione di documento informatico A partire dagli anni sessanta si sono sviluppate nuove metodologie di redazione di documenti connesse alle notevoli innovazioni tecnologiche. In modo particolare lo sviluppo dell' elaboratore elettronico permise la produzione di documenti mediante sistemi automatizzati, definiti dunque informatici o elettronici. Va precisato che in dottrina alcuni autori hanno distinto la categoria del documento elettronico rispetto a quello informatico. Un orientamento 33 considera documento elettronico in senso stretto, quello redatto e conservato in forma bit, dunque non immediatamente percepibile dall' uomo, mentre il documento elettronico in senso ampio inteso come quello formato dall' elaboratore mediante i suoi sistemi di output, può considerarsi sinonimo di documento informatico. I vantaggi che vennero immediatamente intuiti dalla dottrina furono quelli relativi alla idoneità del computer a gestire, comunicare e trattare i dati e conservarli in modo organizzato nel tempo, da cui deriva la capacità di ottimizzare l' attività di documentazione da parte degli strumenti informatici. 33 Giannantonio, op. cit. pg. 365-367.

Anteprima della Tesi di Gianluca Torchiaro

Anteprima della tesi: Il certificatore della chiave digitale, Pagina 10

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Gianluca Torchiaro Contatta »

Composta da 357 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1981 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 8 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.