Il consenso al trattamento dei dati personali

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

specificazione in un quadro caratterizzato dalla specifica rilevanza attribuita al complesso dei diritti e delle libertà fondamentali. 44 Una lettura unicamente in termini di riservatezza sarebbe, inoltre, riduttiva anche perché, dall’esame globale dell’impianto normativo, appare palesemente che il legislatore abbia inteso apprestare una serie di strumenti atti a difendere la persona dagli effetti nocivi che derivano dalla acquisizione e dalla utilizzazione delle informazioni. La scelta di fondo non sembra, quindi, consistere nel reprimere il fenomeno della diffusione, ormai connaturato nella società moderna, divenuta, in antitesi a tutti gli auspici, “orwelliana” in modo irreversibile, 45 ma piuttosto nel sancire la libertà della organizzazione delle informazioni e della loro utilizzazione, ancorché a determinate condizioni e con precisi limiti. Coerentemente con il modello europeo 46 , che si prefigge principalmente una disarticolazione della generale categoria “dati personali”, in funzione della individuazione di tutele graduate a seconda dei valori più o meno forti che il generico riferimento alla privacy necessariamente sottende, 47 mano a mano che la privacy risulta funzionale alla salvaguardia di valori particolarmente forti 48 la tutela si fa gradatamente più incisiva; quando invece essa diviene “fine a sé stessa” o, comunque, tenda a configgere con un diritto di rango pari a quello dell’interessato 49 la tutela si attenua, risultando predominante, invece, una “dimensione relazionale”, 50 in coerenza con chi ritiene che la privacy sia divenuta, ormai, un “elemento costitutivo della cittadinanza”. 51 “Se si vuole stabilire una scala delle durezze della protezione dei dati personali, si deve considerare uno spettro che va da un massimo di trasparenza ad un massimo di opacità”. 52 La recente normativa, dunque, rappresenta innanzitutto il superamento della vischiosità di una persistente lettura della privacy in chiave individualistica 53 attraverso un approccio qualitativamente diverso, di tipo costituzionale, in cui i valori vengono confrontati e graduati 54 . 44 G. ALPA, op.ult.cit., ivi, sottolinea che l’aggettivo “fondamentali” debba necessariamente essere riferito anche alla parola “diritti”. Se così non fosse, la menzione sarebbe pleonastica, posto che qualunque attività, pubblica o privata, non può che svolgersi nell’ambito di una complessa schiera di diritti e di limiti. 45 S.RODOTÀ, Tecnologie e diritti, Bologna, 1995. 46 F.D. BUSNELLI, Spunti per un inquadramento sistematico, Le nuove leggi civili commentate, 1999, p.229 ss. 47 c.d. Sphäretheorie. 48 F.D. BUSNELLI, op.ult.cit., p.231 ss., si riferisce a tal proposito alla categoria dei “dati particolari”. 49 cfr. Art.22, co.4, l.675/1996. 50 F.D. BUSNELLI, Banche dati e tutela della riservatezza, op.cit, p.230. Secondo l’Autore, la dimensione relazionale del modello, nel postulare un bilanciamento di interessi configgenti, implica una valutazione ex post del conflitto e, quindi, un approccio “remediale”. Ciò, sostiene V. ZENO-ZENCOVICH, Una lettura comparatistica della legge 675/1996 sul trattamento dei dati personali, Rivista trimestrale di diritto e procedura civile, 1998, p. 742, “offre sostegno, in un sistema di civil law, ad uno dei più classici brocardi di common law “remedies precede rights.”. 51 S.RODOTÀ, Persona, riservatezza, identità, op.cit., p.591. 52 S.RODOTÀ, op.ul.cit., p.591. 53 S.RODOTÀ, op.ult.cit., p.590. 54 Tale scelta risulta meritevole di un giudizio positivo ove si osservi che, in concreto, “non esiste, infatti, una classificazione astratta dei rischi legati all’utilizzo dei dati personali”

Anteprima della Tesi di Serena Marzucchi

Anteprima della tesi: Il consenso al trattamento dei dati personali, Pagina 10

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Serena Marzucchi Contatta »

Composta da 106 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 8015 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 8 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.