Tentativo di conciliazione obbligatorio ''ante causam''

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

14 ADR introdotte successivamente alla emersione della stessa. Nel primo caso si possono avere due differenti ipotesi: 1) Le parti si accordano per sottoporre le eventuali future controversie ad uno dei metodi di ADR disponibili. 2) Le parti attendono l’insorgere della controversia e solo successivamente si accordano per risolverla mediante ADR21. Le parti, dunque, per poter concludere un accordo, sia es- so preventivo oppure successivo all’insorgere di una contro- versia, devono essere informate sul costo dell’accordo, sul co- sto delle ADR e sulle procedure utilizzabili. Qualora stia per insorgere una controversia, le parti do- vranno considerare i rischi relativi all’esito della causa e con- seguentemente valutare la convenienza di una conciliazione anteriore alla causa stessa, considerare l’opportunità di tentare una conciliazione successivamente o affidarsi ad una tecnica di ADR, o rivolgersi direttamente al giudice. Nel presente lavoro l’attenzione si incentra principalmente sull’istituto conciliativo obbligatorio da esperirsi prima di adi- 21 Cfr. ALPA, op. cit., p. 4.

Anteprima della Tesi di Natalia Rossi

Anteprima della tesi: Tentativo di conciliazione obbligatorio ''ante causam'', Pagina 14

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Natalia Rossi Contatta »

Composta da 433 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5746 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 21 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.