Skip to content

L'Italia contemporanea di Federico Chabod

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
8 “Un fondo di nostalgia per le montagne che l’avevano visto crescere, era sempre rimasto in Chabod. La città aveva ammorbidito, ma non corrotto la sua natura schietta di montanaro, quella sanità istintiva e primitiva dei sentimenti. Ma se dietro quest'equilibrio, sempre preservato, della mente e del cuore, c’era la sua natia origine montanara, una città, Torino, ha poi influito profondamente nella sua formazione morale, culturale, politica del giovane Chabod, non solo togliendogli qualche estrinseca ruvidezza del fare, ma incidendo nel suo intimo di giovane già provato dalla vita, per la morte prematura del padre, per le strettezze di una vita non agevole.” 8 Chi conobbe Chabod in quegli anni lo descrive come schivo e riservato, alieno da ogni esibizione. A tal proposito è significativa la testimonianza di Edmondo Rho, che non disdegna di confrontare Chabod storico con il montanaro. “Chabod era uno di noi, ma stava un po’ a sé, nella sua solidità di montanaro valdostano. Risento il suo passo lento e sicuro, rivedo il suo sorriso affettuoso. Poteva essere una guida, come in altro modo lo fu per tanti giovani, e delle guide aveva la generosa nobiltà, la forza tranquilla. Ad arrampicarsi aveva imparato quando ragazzo guardava le sue pecore, non pastore d’Arcadia, né programmatico populista, ma montanaro autentico, che aveva vissuto nelle baite, con le levatacce all’alba per il pascolo e la lavorazione della fontina. In lui la passione per la montagna era natura, non sport. Quest'accademico del Club Alpino apparteneva ancora alla tradizione romantica, religiosa dei Carrel, dei Whimper, per cui un’ascensione era un impegno morale, e non aveva simpatia per gli acrobati dei campanili. Anche nel campo intellettuale non fu mai un acrobata né un funambolo. Calò fra noi nel ’19, con la maestà sperduta, la timida dignità del montanaro inurbato, l’eterna pipa fra i denti, gli scarponi sonanti sul marciapiede e qualche tentativo di eleganza a panciotti fiorati. Ma presto cominciò a tener cattedra e ad imporsi in un modo decadente: appassionato e fervoroso, attaccava a tutti i suoi famosi «bottoni». Era un puro, un ingenuo, un uomo sano, profondamente buono. Si rispecchiava nella musica soprattutto negli spiriti titanici come Beethoven e Wagner, o sereni come Mozart e Rossini, e si commuoveva cantando Montagnes Valdotaines, quando guidava nei rifugi la ferma tristezza dei cori lenti e solenni.” 9 Durante il primo anno di università Chabod s’immerse completamente negli studi. Non registriamo infatti collaborazioni scritte, né adesione a 8 E. SESTAN, Ricordo di Federico Chabod in “Terzo programma”, Roma, 1961, vol. 2, p. 175. 9 E. RHO, Il montanaro Chabod, in “Il Ponte”, agosto-settembre 1960, pp.1187-1189.
Anteprima della tesi: L'Italia contemporanea di Federico Chabod, Pagina 7

Preview dalla tesi:

L'Italia contemporanea di Federico Chabod

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Dario Franco
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2000-01
  Università: Università degli Studi di Bologna
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Corso: Storia
  Relatore: Pietro Albonetti
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 140

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi