Il caso Exxon Valdez e il danno ambientale: valutazione economica, prevenzione e rimedi

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Capitolo III - La valutazione economica... 41 ricavare ulteriori elementi di valutazione. E’ indispensabile illustrare adeguatamente l’oggetto dell’intervista, in quanto si deve tentare di rendere il mercato ipotetico quanto più simile ad uno reale; a tal fine possono essere mostrate fotografie, presentati dati statistici e tecnici per aumentare la familiarità con l’argomento dell’indagine, nonché rivelati i costi complessivi per gli interventi progettati in sua difesa. I soggetti interpellati sono così spinti a dichiarare le loro preferenze personali riguardo a “incrementi o decrementi della qualità o della quantità di un certo bene ambientale, come se tali valutazioni rappresentassero dei costi effettivamente sostenuti” [Bognetti, Moretti e Rimini; 1994, pag. 183]. Una volta raccolte le dichiarazioni di spesa, deve essere calcolata per esse una media o una mediana; la prima può essere molto influenzata dai valori estremi, se eccessivi. Difficoltà sorgono anche nel riconoscere le risposte sincere, da computare, da quelle strategiche o di protesta, da eliminare. La mediana può stemperare questi problemi e semplificare il calcolo [Musu; 2000]. Dal valore centrale ottenuto e calibrato secondo le caratteristiche del campione si arriva poi ad una stima del valore del bene ambientale. E’ anche possibile ricavare una curva di domanda della qualità o quantità della risorsa come nel caso del metodo dei costi di viaggio [Pearce, Turner e Bateman; 1996]. Esiste una vasta letteratura legata al MVC che ha messo in evidenza le sue distorsioni e le tecniche per porvi rimedio. Secondo gli studi effettuati, il problema del free rider non sembra avere un’apprezzabile rilevanza con questo approccio, nonostante la natura di bene pubblico della maggioranza delle risorse ambientali e benché sia bene tenere presente che “se agli individui viene detto che verrà fornito un servizio se a) la somma aggregata complessiva che sono disposti a pagare supera il costo della fornitura, e b) che ciascuno pagherà un prezzo proporzionale alla propria DAP massima, allora c’è da aspettarsi che ogni individuo manifesterà una domanda inferiore a quella effettiva” [Turner e Pearce; 1991, pag. 154]. Le altre distorsioni evidenziate possono essere così classificate: 1. errore concettuale, derivante dal modo in cui è condotta l’indagine e a sua volta ripartibile in iniziale, strumentale e informativo. Il primo dipende dal prezzo proposto dal ricercatore come punto di partenza, poiché questo influenzerà la DAP massima dell’intervistato; il secondo è creato dallo strumento di pagamento per concretizzare tale somma, in quanto si è notato che pagamenti diretti come biglietti di ingresso e prezzi più alti sono preferiti ad un aumento della tassazione, poiché in questo secondo caso la disponibilità a pagare

Anteprima della Tesi di Cristiano Balderi Magnini

Anteprima della tesi: Il caso Exxon Valdez e il danno ambientale: valutazione economica, prevenzione e rimedi, Pagina 12

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Cristiano Balderi Magnini Contatta »

Composta da 149 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4837 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 13 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.