Skip to content

Cómo se habla de sexo en las revistas españolas para adolescentes

La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: Loggati o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
Historia de la prensa femenina y juvenil desde sus orígenes hasta hoy 8 1.1. Nacimiento de las revistas para mujeres Según los datos históricos que tenemos, podríamos considerar que la prensa periódica nace con las gacetas del siglo XVII, caracterizadas por su “seriación, regularidad, periodicidad… cualidades asociadas asimismo a una creciente riqueza y variedad de contenidos informativos” (Fuentes & Fernández Sebastián, 1997: 17), pues hablaban de política, economía, acontecimientos importantes como guerras, catástrofes naturales, fiestas religiosas. Se trataba de sucesos de interés público que no tenían mucho que ver con el mundo de las mujeres, cuyo papel coincidía con el cuidado de la casa y de los niños, ocupaciones muy concretas y cotidianas de las que no se podían escapar. Las mujeres, por lo tanto, no formaban parte del público de estas primeras publicaciones, que podríamos calificar de periodísticas, porque estaban fuera de su campo de interés. Además, se tiene que tener en cuenta que entonces las personas que sabían leer representaban un porcentaje muy reducido de la población, y que las mujeres sólo eran una minoría muy pequeña, porque exclusivamente las niñas de clase social muy alta o las muy ricas tenían acceso a la instrucción. Es más, la idea misma de educación tenía un significado diferente para hombres y para mujeres (Gallego Ayala, 1990: 38): los primeros tenían que aprender a ocuparse de asuntos como la política, la economía y los negocios, las segundas tenían que aprender cómo encarnar el ideal de mujer que la sociedad quería para ellas, o sea, ser guapas, discretas y honestas, y cómo cuidar el hogar, o sea aprender sobre preparación de alimentos, recetas medicamentosas o de belleza, fabricación de vestuario, etc. Las mujeres, por tanto, necesitaban un tipo de publicaciones diferente, algo más cercano a sus problemas cotidianos e intereses, y la respuesta llegó muy pronto: ya en el siglo XVII empezaron a publicarse revistas especializadas para mujeres, en paralelo con lo que Fuentes y Fernández Sebastián llaman gaceterismo, dedicado a los varones (1997: 16). Además, en el mismo periodo nacen las women’s pages (Gallego Ayala, 1990: 22), unas
Anteprima della tesi: Cómo se habla de sexo en las revistas españolas para adolescentes, Pagina 6

Indice dalla tesi:

Cómo se habla de sexo en las revistas españolas para adolescentes

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

Autore: Gerardina Senese
Tipo: Tesi di Laurea
Anno: 2000-01
Università: Università degli Studi di Bologna
Facoltà: Scuola sup. di Lingue Moderne per Interpreti e Traduttori
Corso: Interpretazione di conferenza
Relatore: PilarCapanaga
Lingua: Spagnolo
Num. pagine: 198

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF acedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario, dalla commissione in sede d'esame, e - se pubblicata su Tesionline - anche dalla nostra redazione.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

adolescenti
conservatorismo
femminismo
lingua spagnola
linguaggio colloquiale
linguaggio giovanile
maschilismo
riviste
sesso
stampa femminile

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani

Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi?
Quale sarà il docente più disponibile?
Quale l'argomento più interessante per me?
...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile


La tesi l'ho già scritta, ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri. Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi