Skip to content

Near-Field Optics of Localized Surface Plasmons

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
6 1 NEARFIELD OPTICSThe extra term k2r2 in E tells us that the boundary limits rr0 and r0 in the two directions !rand ! are not the same, i.e. the boundary surface is not a sphere. For an exact analysis of thelimit in the transversal direction ! , the modulus of the NF term 1 and of the FF term ikr k2r2have to be compared. When this is done, the condition1= ikr0 (kr0)2 (1.18)brings to the solution: r0 ' 0:125 (1.19)Therefore, for the NF along the transversal direction to be dominating on the FF a closer positionhas to be tested, in agreement with the shape of the NFFF boundary domain as sketched inRef. [31]. Hence,tostay on the safe side one can take this limit as the distance belowwhich theNF is dominating for all the directions of the eld. When the range 300-800 nm is consideredfor the visible spectrum, it is possible to see that such limit r0 varies in the range '40-100 nm,respectively.1.4 Neareld optical microscopy, principles and congura-tionsThe general idea behind NF optical microscopyisthat an illuminating, propagating light waveis partly scattered byasubwavelength size sample feature (or tip) into an evanescent light eldconned close to its source, containing high spatial frequency information concerning the sample.This is then partly scattered again into a propagating wave directed toward a detector bymeansof another subwavelength size object, that is the tip (or a sample feature). These twoschemescorrespond to illumination and collection mode, respectively [32]. Moreover, both schemes canwork either in transmission or reection, depending of the path covered by light coming to thesource to the sample and nally to the detector, i.e. if source and detector lie on the same sideof the sample, or on the opposite side. Just from these basic considerations it is clear that avariety of NF optical microscope setups are possible, as depicted in Fig. 1.1. The reason for thisis that, thanks to the relatively high penetration of photons inside matter as compared to thatof electrons, the three parts of the microscope, namely source of radiation, detector, and sample,can be easily split and re-combined in a number of allowed geometries. Furthermore, the use ofNF enables one more level of dierentiation, between allowed and forbidden (i.e. evanescent) lightmodes. On the other hand, despite the fact that in all the worldwide spread laboratories no twoidentical home-built NF optical microscopes exist, the basic principles are the same (as suggestedat the beginning of the paragraph) and many setups are somehow equivalent.From the point of view of the involved physics, more than the geometry of the microscope compo-nents, the NF optical microscopes can be better distinguished into two families. Most instrumentsmakeuseof a metal coated optical ber tip, with a hole in the coating at the tip apex, of sev-eral tens of nanometers in diameter. This hole forms the aperture required for superresolution,following the original idea of Synge [18] and according to the rst historical NF optical micro-scope realization by Pohl [19] and Lewis [20]. Such microscopes belong to the so-called familyof aperture NF optical microscopy (or aSNOM [33]). Corresponding to the illumination andcollection schemes mentioned above, in these instruments the metal coated tip can be used bothas a nanoscale light source, thus providing local illumination of just a small area of the sample, oras a nanodetector, collecting in turn the light irradiated on the sample by an ordinary FF lightsource. The electromagnetic eld is squeezed in the ber tip taper, whose borders act as a metallicwaveguide smaller than the diraction limit. A trade-o applies to these tips: for resolution to be
Anteprima della tesi: Near-Field Optics of Localized Surface Plasmons, Pagina 8

Preview dalla tesi:

Near-Field Optics of Localized Surface Plasmons

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Marco Salerno
  Tipo: Tesi di Dottorato
Dottorato in Doktor der Naturwissenschaften
Anno: 2002
Docente/Relatore: Joachim Krenn
Correlatore: AlfredLeitnerFranzAussenegg
Istituito da: Karl-Franzens Universität
Dipartimento: Institut fuer Experimentalphysik - Nano-optics
  Lingua: Inglese

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

gdt
gratings
nanoparticles
near-field
optical
photonics
plasmons
pstm
shear-force
tuning fork

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi