Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La rivolta della coscienza e il tentativo di soluzione del nichilismo nel pensiero di Albert Camus

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

può rendere conto di come il male finisca con l’assumere una vera e propria dignità ontologica; la “mancanza” è un principio costitutivo dell’essere con cui è necessario misurarsi sempre. Dalla constatazione dell’impossibile comunanza della coscienza con le cose, per giungere al rifiuto di Dio, autore della morte e della sofferenza, e di ogni altra forma di assoluto che pretenda di sosti- tuirlo, il problema della finitezza umana e quello del male, ad essa connesso, giuocano un ruolo fondamentale nel pensiero camusia - no. Dalla difformità umana rispetto al mondo nascono, prima la rivolta teoretica come ricerca di un senso impossibile e di una verità che l’uomo porta solo in se stesso, quindi la rivolta ontologi- ca come desiderio di eternità, che l’essere umano, ente finito, non possiede, infine, la rivolta etica che mira ad affermare la dignità e la peculiarità dell’esistenza umana all’interno dell’essere, come di un ente che anela a divenire un fine in sé. L’unità del pensiero camusiano sta, a mio avviso, nell’atteggiamento etico-metafisico della rivolta contro il male fisico e morale: in una parola, contro tutto ciò che fa dell’uomo un ente finito. Dalle diverse soluzioni che vengono proposte al fine di risolvere il problema del male nascono le varie teorie filosofiche, religiose e politiche con le quali gli uomini tentano di eliminare totalmente o parzialmente la morte, il dolore, l’ignoranza e tutto ciò che ne con- segue. Nel pensiero camusiano, tuttavia, non trovano posto soltanto i lati negativi dell’esistenza; al contrario, in tutta la sua opera possia- mo constatare la volontà di non escludere nessun aspetto della realtà; la completezza è un indirizzo metodologico che il pensatore

Anteprima della Tesi di Giorgio Lonardi

Anteprima della tesi: La rivolta della coscienza e il tentativo di soluzione del nichilismo nel pensiero di Albert Camus, Pagina 5

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Giorgio Lonardi Contatta »

Composta da 101 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2716 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.