Aspetti epidemiologici della Crimean-Congo Haemorragic Fever, con particolare riferimento all'allevamento e alla macellazione dello struzzo

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

16 Studi sieroepidemiologici condotti da E.D. Jonson e Coll. (1993) finalizzati a determinare la frequenza e la distribuzione dei virus emorragici febbrili nella popolazione della Repubblica Centroafricana, hanno potuto accertare una netta prevalenza dell’anticorpo dei filovirus, rispetto agli anticorpi di altri virus emorragici. Gli stessi Autori hanno altresì evidenziato che il sesso e l’età delle persone sottoposte ai test sierologici, costituivano importanti fattori in grado di influenzare la prevalenza di anticorpo filovirale, in particolare per il virus Ebola; la prevalenza di anticorpo al virus Ebola aumentava con l’età, le donne e gli uomini avevano prevalenze di anticorpo al virus Ebola più alte rispetto ai soggetti più giovani dello stesso sesso. Le giovani donne avevano una prevalenza più alta dell’anticorpo al virus Ebola, rispetto ai giovani maschi; nel gruppo di età compresa fra i 21 e i 40 anni, le prevalenze femminili e maschili diventavano equivalenti (50). Almeno l’11,2% della popolazione femminile e il 6,8% di quella maschile, abitante nella Repubblica Centroafricana, risultano esposti all’azione dei virus filo; sembra che le infezioni si verifichino senza un’apparente malattia, il chè lascia pensare ad una scarsa patogenicità dei filovirus africani (50). La malattia nell’uomo può presentarsi con una forma benigna che può aggravarsi rapidamente e divenire fatale. Il periodo di incubazione della malattia dura all’incirca una settimana; i primi sintomi sono l’ipertermia e la cefalea e successivamente compaiono dolori toracici, vomito, diarrea, angina, eruzioni maculopapulose e desquamazioni della pelle. Nel 90% dei pazienti deceduti e nel 48% di quelli guariti sono state osservate delle emorragie diffuse con melena, ematemesi ed epistassi. Il serbatoio del virus Ebola in natura è sconosciuto (1).

Anteprima della Tesi di Andrea Codato

Anteprima della tesi: Aspetti epidemiologici della Crimean-Congo Haemorragic Fever, con particolare riferimento all'allevamento e alla macellazione dello struzzo, Pagina 14

Tesi di Laurea

Facoltà: Medicina Veterinaria

Autore: Andrea Codato Contatta »

Composta da 88 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1054 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.