Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Alcuni aspetti della metamorfosi tecnologica dell'uomo

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

e la memoria intellettuale 16 in quanto determinano il concreto estendersi dell’intuito alla totalità delle verità. 17 Per Cartesio tutto ciò era mancato alla ricerca scientifica che aveva raccolto, fino ad allora, scoperte, teorie in maniera disorganica e che perciò non riusciva ad assurgere a quella verità a cui era finalizzata: “la vera scienza”, sosteneva il filosofo, “è cognizione evidente di verità perfettamente note e delle quali non si può dubitare”. 18 Una volta chiarite a se stesso le “regole” Cartesio volle affrontare: “L’odre que Dieu a imprimé sur la face de son ouvrage, que nous appelons communément la Nature”,vuole comprendere la grande Mécanique. 19 . Bisognava trovare un potente mezzo per “rendersi padroni e possessori della natura” 20 ,per contrastare il “suo potere così ampio” 21 e Cartesio lo trovò fornendo il metodo alla fisica meccanicistica. Cartesio era riuscito a dare all’uomo quegli occhi di cui sono dotati i gatti, che secondo lui, riuscivano a vendere nelle tenebre perché dotati di luce propria . 16 Cartesio distinse seguendo Cardano due memorie: una dipendente dal corpo (l’esempio del suonatore di liuto che deve per forza avere anche nei muscoli una “specie di memoria” che gli consente una certa agilità nei movimenti della mano.) e una puramente intellettuale. E’ quest’ultima dipendente dall’anima a essere citata come elemento del metodo. “Gilson nel suo Commentaire, opponendo Cartesio al Rinascimento, osservò che fu lui a far “passare la scienza dalla memoria alla ragione” . Infatti seppur in un contesto diverso da quello che intendeva Gilson , Cartesio si adoperò a collocare la scienza nella dimensione del razionale puro, riassorbendovi la memoria “pura” ed espungendone tutti gli aspetti dell’esperienza e della vita psichica che non potessero ridursi a razionalità, a mens” .E.Garin op. cit. p. 74. 17 Cfr. E. Garin, op. cit. p.69-70. 18 Cfr. E. Garin, op. cit. p. 70. 19 Cfr. ivi,. p. 82. 20 R. Cartesio, Discorso sul metodo, .op. cit. p.113. 21 Ivi p.116.

Anteprima della Tesi di Francesca Leonardi

Anteprima della tesi: Alcuni aspetti della metamorfosi tecnologica dell'uomo, Pagina 14

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Francesca Leonardi Contatta »

Composta da 269 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4631 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 5 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.