Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Melmoth the Wanderer di Charles Robert Maturin e Melmoth Reconciliè di Honorè de Balzac

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Per rendere più facile il compito di tanti romanzieri desiderosi di farsi un nome come autori di romanzi neri, nascono dei veri e propri manuali in cui sono elencati tutti gli ingredienti necessari alla composizione. Ovviamente satire e parodie non impiegarono molto a comparire: alcune di esse sono molto divertenti ed hanno avuto lo stesso successo delle opere che intendevano deridere. Una delle più famose parodie fu La Nuit anglaise, di Bellin de La Liborlière, autore egli stesso di romanzi neri (9). Vi si narrano le vicende di un onesto mercante, M. Dabaud, cui degli amici giocano uno scherzo. M. Dabaud è un avido lettore di romanzi neri e, in conseguenza dello scherzo, si trova a vivere tutte le avventure vissute dai suoi eroi preferiti. Addirittura, le descrizioni delle scene sono tratte, parola per parola, dai romanzi neri più noti. Alla fine, la vittima dello scherzo si ritrova tra i suoi amici, ma non prima di aver rinunciato per sempre: à tous ces romans passés, présents et futurs où il y aura des spectres, des ruines, des vieux châteaux, des bandits, des petites portes cachées, des poignards tachés de sang, des armoires secrètes et surtout une tour portant le nom de quelque ce puisse être des quatre points cardinaux. (10) 9

Anteprima della Tesi di Barbara Paolone

Anteprima della tesi: Melmoth the Wanderer di Charles Robert Maturin e Melmoth Reconciliè di Honorè de Balzac, Pagina 8

Tesi di Laurea

Facoltà: Lingue e Letterature Straniere

Autore: Barbara Paolone Contatta »

Composta da 106 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1996 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.