Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Benefici e costi dell'Unione Monetaria Europea: l'esempio di Gran Bretagna, Danimarca e Svezia

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

3. GRAN BRETAGNA. Nel 1997, il governo britannico annunciò che desiderava usufruire, da subito, della clausola di opting-out riguardo alla partecipazione all’unione monetaria. Il governo si sarebbe comunque preparato a proporre la partecipazione della Gran Bretagna in futuro, dopo una valutazione dei benefici che tale unione avrebbe potuto comportare per il Regno Unito. Il governo annunciò anche che tale possibilità si sarebbe realizzata solo previo referendum. 3.1 LA SCELTA DI USUFRUIRE DELLA DEROGA CONTEMPLATA DALL’ARTICOLO 109K. Ai sensi di un protocollo specifico allegato al trattato di Maasrticht 2 , il Regno Unito ha esercitato la facoltà di usufruire della deroga di cui all’articolo 109k e ha notificato al consiglio la sua intenzione di non partecipare alla terza fase dell’Unione economica e monetaria (U.E.M.) a partire dal 1999. Nella sua dichiarazione sull’U.E.M. del 27 ottobre 1997, il cancelliere Gordon Brown ha tuttavia affermato la necessità che il governo e le imprese del Regno Unito si preparino alacremente per consentire al paese, se lo desidera, di aderire alla moneta unica. Il Regno Unito non è entrato nel sistema monetario europeo, per poter avere un giorno maggiore autonomia nelle politiche macroeconomiche. Il fatto è che non siamo di fronte a un problema di buone intenzioni, ma di coerenza economica: se progresso ci sarà, esso potrà derivare solo dall’accettazione, da parte dei paesi membri, di un’ulteriore limitazione della loro sovranità macroeconomica. Dietro ciascun problema vi è un paese e dietro la clausola di non partecipazione (clausola di opting out) vi era il Regno Unito, che non era e non è pronto a rinunciare alla sovranità monetaria, ma non intende rompere con la Comunità, 2 Protocollo n°11: Protocollo su determinate disposizioni relative al Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del nord.

Anteprima della Tesi di Francesca Cinelli

Anteprima della tesi: Benefici e costi dell'Unione Monetaria Europea: l'esempio di Gran Bretagna, Danimarca e Svezia, Pagina 7

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Francesca Cinelli Contatta »

Composta da 127 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4908 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 12 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.