Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Studio e validazione di un modello di circolazione fetoplacentare

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Studio e validazione di un modello della circolazione feto-placentare 20 sferiche; il sangue materno fluisce all'esterno delle strutture vascolari (villi) mentre il sangue fetale fluisce all'interno di essi. I villi sono l'unico componente della placenta interessato dai due sistemi circolatori. Al contrario la circolazione materna (intervillosa) è un sistema multivilloso (pool materno) dove l'effetto Fåhreus-Lindqvist si può considerare assente [18]. I villi si comportano come piccoli ostacoli nella corrente di sangue che provocano addensamenti nelle lamine di fluido, il quale accelera e decelera in concomitanza di tratti con lamine fluide convergenti e divergenti [19]. Fig.9: Una placenta a termine appena secondata, utilizzata per le prove di incannulazione. La figura 10 rappresenta la schematizzazione dei flussi sanguigni in diversi tipi di scambio placentare, secondo Faber, Moll e Martin [20]. Il sistema di scambio multivilloso della placenta umana non è il più efficiente: questo è confermato dal fatto che 1 grammo di placenta umana alimenta solo 6 grammi di feto, contro un rapporto 1:20 nella cavia. Per contro il sistema multivilloso possiede una struttura più flessibile: permette in maggiore misura la continua crescita e l'adattamento a condizioni che variano notevolmente durante lo sviluppo.

Anteprima della Tesi di Sergio Borlenghi

Anteprima della tesi: Studio e validazione di un modello di circolazione fetoplacentare, Pagina 16

Tesi di Laurea

Facoltà: Ingegneria

Autore: Sergio Borlenghi Contatta »

Composta da 146 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 912 click dal 20/03/2004.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.