Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Dopo l'innovazione. interpretazioni e scenari di cambiamento per l'Asnm

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

11 CAPITOLO 1 PANORAMA SULLO SVILUPPO LOCALE 1.1 IL RIEMERGERE DI UNO SVILUPPO DAL LOCALE L’idea di uno sviluppo generato dal tessuto locale non è per nulla nuova. La riscoperta, in Italia di una necessità di “sviluppo dal basso”, è al contrario un’affermazione recente, che possiamo far risalire ai primi anni novanta. Questa nuova stagione delle politiche per lo sviluppo locale è nata da una serie d’opportunità/necessità che si sono incontrate negli ultimi anni. L’Unione Europea è diventato soggetto attivo, fa politiche e programmi a favore del territorio, ma l’Europa è un’insieme di regioni tutt’altro che omogenee. Per promuovere la coesione del territorio a livello comunitario l’Unione Europea ha avviato una serie di politiche locality oriented 1 . Le leggi ed i decreti Bassanini hanno favorito una riforma dell’assetto della pubblica amministrazione, decentralizzando agli Enti locali poteri che di fatto ridisegnano il quadro dell’azione pubblica, specie nello sviluppo e promozione del territorio. La necessità, visto il fallimento del Welfare State, di porre un freno a finanziamenti a pioggia su i territori, cercando di costruire programmi capaci di coinvolgere il tessuto locale economico e sociale, al fine di individuare azioni mirate per il territorio, senza drenare eccessivamente denaro pubblico, ma valorizzando le risorse locali. Il riemergere di una corrente di pensiero che vede, nella mobilitazione del contesto locale, la chiave del successo per i progetti di sviluppo; questa tendenza è chiaramente ispirata ad una tradizione risalente al secondo dopoguerra, che ha nell’esperienza di Adriano Olivetti uno dei principali esponenti. Lo sviluppo locale è un concetto che racchiude al suo interno un insieme di fenomeni sociali, economici e politici che rendono difficile una definizione univoca ed unificante. 1 Esempio tipico di questo tipo di politiche sono i programmi URBAN e URBAN II

Anteprima della Tesi di Daniele Giulio Germiniani

Anteprima della tesi: Dopo l'innovazione. interpretazioni e scenari di cambiamento per l'Asnm, Pagina 6

Tesi di Laurea

Facoltà: Architettura

Autore: Daniele Giulio Germiniani Contatta »

Composta da 160 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 924 click dal 20/03/2004.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.