Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Dopo l'innovazione. interpretazioni e scenari di cambiamento per l'Asnm

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

14 i lavoratori, i sindacati, gli imprenditori, le università ed il mondo della formazione e gli attori del terzo settore. Esistendo una quantità di modelli di sviluppo che fanno riferimento a contesti differenti appare logico come il mix degli attori coinvolti sia influenzato a seconda del territorio di riferimento. Un tratto che accomuna i diversi modelli di sviluppo, è l’importanza che ricopre la mobilitazione degli attori locali, infatti, il coinvolgimento della comunità locale è strategico per generare proposte, per valorizzare le risorse e per sfruttare la conoscenza del contesto. Le politiche di sviluppo locale permettono agli attori di agire come catalizzatori per lo sviluppo, di attrarre idee ed energie del tessuto locale. La rapidità di relazione tra chi ha un “bisogno” e chi è delegato ad intervenire per modificare la situazione di bisogno permettere di costruire azioni mirate e flessibili, e di cui è possibile misurare l’efficacia in tempi brevi. Lo sviluppo locale permette di adattare la risposta al bisogno locale. È importante sottolineare l’importanza che ha assunto la dimensione territoriale. Il territorio è diventato il luogo nel quale sono depositate e si sedimentano la cultura locale e altre caratteristiche non riproducibili, che possono essere valorizzate solo se orientate al contesto. I principali obiettivi per lo sviluppo locale diventano quindi 7 : 1. Favorire l’azione “sperimentale” dei soggetti sociali 2. Aiutare a “costruire la società” cercando di costruire comportamenti cooperativi tra i diversi attori sociali, economici ed istituzionali 3. Sviluppare meccanismi per combinare assieme diversi attori e risorse 4. Riqualificare i contesti territoriali, migliorando la competitività dei soggetti economici e l’efficienza della pubblica amministrazione 5. Rafforzare la “qualità di sistema” dei contesti locali, prestando particolari attenzioni verso i servizi collettivi 7 Pasqui, Bolocan n. 64 ASUR, 1999

Anteprima della Tesi di Daniele Giulio Germiniani

Anteprima della tesi: Dopo l'innovazione. interpretazioni e scenari di cambiamento per l'Asnm, Pagina 9

Tesi di Laurea

Facoltà: Architettura

Autore: Daniele Giulio Germiniani Contatta »

Composta da 160 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 922 click dal 20/03/2004.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.