Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Provvedimento cautelare e decisione nel merito

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

7 giuridico”; ma non solo questo timore ne è condizione, bensì anche “la possibilità del danno” e la “possibilità del diritto.” In tal modo Chiovenda traccia la teoria della tutela cautelare, come tutela autonoma, da valere per il tempo occorrente a procurasi la tutela ordinaria, e fondata su quei requisiti specifici, che prendono il nome di fumus boni iuris e di periculum in mora. Di più, Chiovenda, pur rilevando che nella legge processuale del suo tempo mancava “una disciplina generale sulle misure cautelari provvisorie” 2 desumeva, da una serie di accenni in singole norme, che “esiste anche nella nostra legge la figura generale del provvedimento provvisorio cautelare; è rimesso completamente al giudice di stabilirne l’opportunità e la natura”, anticipando in tal modo la formulazione dell’art.700 c.p.c. 3 Ma il maggiore sviluppo della dottrina sulla tutela cautelare, anteriormente al codice del 1942,si deve a Calamandrei 4 .Nella sua ricostruzione i provvedimenti cautelari non si qualificano per il contenuto, ossia per gli effetti giuridici, che possono essere gli stessi dei provvedimenti di cognizione ed esecuzione, né per la provvisorietà, ossia per la limitazione di durata degli effetti sino all’emanazione di un provvedimento definitivo, giacchè vi sono provvedimenti provvisori non cautelari(categoria coincidente con gli “accertamenti con prevalente funzione esecutiva” di Chiovenda e che comprendeva allora essenzialmente la condanna con riserva di eccezioni e il decreto ingiuntivo).In 1 Chiovenda, Istituzioni di dir.proc.civ.,I,Napoli,1953,n.82,p.241 ss. 2 Op. ult. cit.,p.247 ss. 3 G.Tarzia:I Procedimenti cautelari,Padova,1990, p. 1 ss. 4 Calamandrei:Introduzione allo studio sistematico dei provvedimenti cautelari,Padova,1936,p.1 ss.

Anteprima della Tesi di Antonio Picardi

Anteprima della tesi: Provvedimento cautelare e decisione nel merito, Pagina 4

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Antonio Picardi Contatta »

Composta da 184 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5567 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 13 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.