Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il problema della credibilità delle politiche pubbliche

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Il problema della credibilità delle politiche pubbliche, trova infatti la sua naturale collocazione all’interno del tradizionale dibattito circa le opportunità e le modalità dell’intervento pubblico nell’economia: se un mercato lasciato a se stesso producesse un’allocazione Pareto-efficiente, sarebbe superfluo interrogarsi circa la credibilità o meno di una certa politica, in quanto non vi sarebbe né spazio né necessità per azioni dell’operatore pubblico. In realtà, e sulla base degli studi degli ultimi decenni relativi alle ipotesi informative implicite nella convinzione che i mercati siano efficienti, è stato dimostrato che le inefficienze create dalla presenza degli effetti di esternalità (come la prospettiva di equilibri multipli), l’incompletezza dei mercati o la imperfetta informazione, impediscono di fatto al sistema economico di essere Pareto-efficiente. In tali circostanze, il governo avrà l’opportunità (e la giustificazione) di intervenire per risolvere o migliorare situazioni ritenute socialmente sub-ottimali (inefficienti). Senza voler entrare nel merito della questione relativa ai fallimenti del mercato e del non-mercato e prima di affrontare il tema vero e proprio della credibilità, è utile fornire, ai fini di una migliore comprensione del contesto teorico di riferimento, una breve panoramica dei cambiamenti che negli ultimi vent’anni hanno interessato il modo di intendere (e quindi di fare) la politica economica. Come precedentemente accennato, è da rilevare infatti che i problemi di credibilità si evidenziano all’interno di una nuova concezione della teoria della politica economica: si abbandona la visione classica propria della tradizione tinbergeniana a favore di una più moderna, in cui categorie come credibilità, coerenza temporale, reputazione presuppongono l’impostazione dei problemi di politica economica su basi radicalmente diverse e innovative. Questo nuovo approccio, molto deve all’avere posto al centro dell’attenzione i meccanismi di formazione delle aspettative e la considerazione dei comportamenti in un’ottica intertemporale, ma ancor di più rileva l’idea che i comportamenti dei policymakers e del pubblico siano caratterizzati da interazione strategica.

Anteprima della Tesi di Lorenzo Tavazzi

Anteprima della tesi: Il problema della credibilità delle politiche pubbliche, Pagina 13

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Bancarie, Finanziarie e Assicurative

Autore: Lorenzo Tavazzi Contatta »

Composta da 182 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4234 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 7 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.