Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il G8 a Genova nel confronto tra giornalismo tradizionale e informazione on-line

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

7 il canale privilegiato introducendo anche nuove formule come la “penny press”, premessa del giornalismo popolare; la fotografia introduce la stampa illustrata, il mondo variegato dei magazine; censura e manipolazione dell'informazione restano sempre in agguato. L'attenzione si sposta poi su cinema e radio (per porre l'accento sul contrubuto che questi due media hanno dato all'internazionalizzazione delle notizie), sulla TV con particolare riferimento ai più recenti progressi tecnologici e alla situazione italiana. Il secondo capitolo è tutto dedicato ai cambiamenti che l’informatica ha prodotto in poco tempo sugli altri mezzi di comunicazione, dalla prima diffusione del personal computer alla nascita di Internet, che imprime la spinta definitiva alla realizzazione della "società dell’informazione", una realtà ancora in divenire, che rapidamente diventa l'interfaccia della globalizzazione. E la globalizzazione è l’argomento del terzo capitolo, vista nel suo evolversi attraverso la lente di alcuni autori, da Lewis Mumford, che già sul finire degli anni '50 (La condizione dell’uomo, Milano, 1957) intravedeva il "villaggio globale" di Marshall McLuhan, fino a Armand Mattelart che da anni incentra tutta la sua attenzione sulla "comunicazione-mondo". Quando si parla di globalizzazione a livello mediatico non si possono non citare le più importanti imprese transnazionali dei media, vere padrone del circuito mondiale della comunicazione, che qui sono ricordate soprattutto per evidenziare che tutte si collocano nel "nord del mondo" irradiando potere in ogni angolo della terra. Infatti, come ben rilevano Luciano Ardesi (Il mito del villaggio globale. La comunicazione nord/sud, Roma, 1992) e J.P. Marthoz (Et maintenant, le monde en bref. Politique étrangère, journalism gobal et libertés, Bruxelles, 1999), il tema della globalizzazione è strettamente connesso con quello dell’interdipendenza, concetto che dovrebbe implicare una maggiore

Anteprima della Tesi di Emanuela Mortari

Anteprima della tesi: Il G8 a Genova nel confronto tra giornalismo tradizionale e informazione on-line, Pagina 3

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Emanuela Mortari Contatta »

Composta da 222 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2485 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 5 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.