Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La rappresentatività negoziale del sindacato nel pubblico impiego

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

8 8 L’anno “zero” del diritto sindacale nel pubblico impiego è il 1968: in quell’anno entra in vigore la riforma degli enti ospedalieri e si afferma per la prima volta il principio che “il rapporto di lavoro, per quanto riguarda il trattamento e gli istituti normativi di carattere economico, è stabilito, previ accordi nazionali tra i sindacati e le associazioni rappresentanti gli enti ospedalieri, dai singoli enti ospedalieri con delibere soggette ai controlli di legge” 19 . Dopo il “primo timido precedente del settore ospedaliero” 20 con le leggi n.65770 e 382/75 è riconosciuta la contrattazione collettiva ai dipendenti degli enti pubblici non economici (cd parastato) e dei ministeri. Le organizzazioni sindacali dei dipendenti pubblici ottengono, contestualmente, i connessi diritti sindacali di assemblea, contribuzione, permessi e aspettative, che consentono l’agibilità negli uffici e supportano l’attività contrattuale. Negli anni settanta, quindi, l’azione sindacale all’interno della pubblica amministrazione si affranca dall’”origine semiclandestina o addirittura contra legem” 21 . 19 art 40 L. 12.2.1968 n.132 concernente gli enti ospedalieri e l’assistenza ospedaliera. Il principio è ribadito dall’art 33 del DPR 27.3.1969 n. 130, concernente lo stato giuridico dei dipendenti degli enti ospedalieri, secondo il quale “il trattamento economico (… ) e gli istituti normativi di carattere economico, sono stabiliti, previ accordi nazionali fra i sindacati e le associazioni rappresentanti gli enti ospedalieri, dalle singole amministrazioni con deliberazioni soggette ai controlli di legge”. 20 C.D’ORTA, Il pubblico impiego, Roma, 1989 pag 20. 21 U.ROMAGNOLI, La cornice legislativa, in ISAP, “Le relazioni fra Amministrazione e sindacati”, Milano, vol. 1, 1987 p. 28.

Anteprima della Tesi di Mario Centini

Anteprima della tesi: La rappresentatività negoziale del sindacato nel pubblico impiego, Pagina 7

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Mario Centini Contatta »

Composta da 113 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4320 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 9 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.