Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il dibattito museologico dal dopoguerra agli anni sessanta e i suoi esiti nella cultura legislativa

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

6 letteratura, all’arte, al cinema. Gli intellettuali, che sentivano fortemente la responsabilità civile e sociale, si assumevano il compito di prendere contatto con i problemi reali del paese per conoscerli meglio e per contribuire alla loro soluzione. 2 In letteratura era il momento del Neorealismo, che sviluppandosi anche nel cinema, cercò di rispondere alle nuove esigenze. Si riaffermò il romanzo realistico, che sforzandosi di interpretare la realtà di cui gli intellettuali erano avidi, rispondeva a un bisogno di concretezza, infatti, lo scrittore non metteva più in primo piano il suo io ma attribuiva maggiore importanza alle cose, dandone una testimonianza problematica. Scrittori di rilievo, come Vittorini, Pavese, Moravia, Fenoglio, risentivano in qualche modo del clima dominante del Neorealismo. Successivamente, nel corso degli anni Cinquanta, si manifestavano già i segni dell’esaurimento di questo filone. All’inevitabile logoramento interno delle forme letterarie si aggiunsero fattori esterni: la fine dell’entusiasmo per il rinnovamento civile dell’immediato dopoguerra, la crisi delle sinistre e il proporsi, con lo sviluppo industriale, di problemi nuovi che esigevano nuovi strumenti conoscitivi ed espressivi. Proprio in questi anni vennero pubblicati una serie di romanzi che affrontavano i problemi della società industriale con moduli narrativi diversi: Memoriale di Paolo Volponi (1962), Il maestro di Vigevano di Lucio Mastronardi (1962). L’alienazione 2 La precedente parte storica è stata supportata dalla lettura di saggi sull’argomento: Giorgio Candeloro Storia dell’Italia moderna, volume undicesimo, Milano 1990, ed.Feltrinelli; Simona Colarizi Biografia della Prima Repubblica, Bari 1996, ed.Laterza.

Anteprima della Tesi di Manuela De Marco

Anteprima della tesi: Il dibattito museologico dal dopoguerra agli anni sessanta e i suoi esiti nella cultura legislativa, Pagina 5

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze della Formazione

Autore: Manuela De Marco Contatta »

Composta da 190 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2379 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 4 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.