Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'euro e i cittadini: aspettative e timori

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

nazionali erano presenti in quantità proporzionali all’importanza economica del Paese rappresentato. Le monete dei singoli Paesi non avevano un valore di cambio fisso nei confronti dell’Ecu, tuttavia le fluttuazioni erano libere nei limiti della “fascia di oscillazione”. Svalutazioni e rivalutazioni erano dunque consentite entro il 2,25%, per salire fino al 6% per alcune monete più deboli.Tale meccanismo implicava automaticamente un aggancio, seppur flebile, del valore delle monete tra loro. Ad esempio se la lira italiana fosse stata svalutata dell’8% nei confronti del marco tedesco, componente l’Ecu nella misura del 40% circa, si sarebbe svalutata automaticamente nei confronti dell’Ecu pressappoco del 3,2%, valore che corrisponde a quattro decimi dell’8%. Un tale esempio seppur imperfetto, (perché una moneta non potrebbe svalutarsi solo nei confronti di un’altra, lasciando immutato il suo valore rispetto a quelle restanti), da comunque un’idea del legame elastico che si era creato tra le diverse monete europee con l’introduzione dell’Ecu. In modo immediato, è come se tante persone fossero legate le une alle altre da corde elastiche: possono avvicinarsi tra loro o allontanarsi in varie direzioni, ma solo finchè l’elastico non è teso al massimo; andare oltre non è possibile. Da questa immagine dell’Ecu, il passo all’Euro è breve. Immaginiamo il gruppo delle monete destinate a confluire nell’Euro, trattenute da corde elastiche, si muovono su versanti diversi l’una rispetto alle altre. Se le fotografiamo in un preciso istante e decidiamo che non possono mai più oscillare, se le immortaliamo

Anteprima della Tesi di Maria Caccaviello

Anteprima della tesi: L'euro e i cittadini: aspettative e timori, Pagina 13

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Maria Caccaviello Contatta »

Composta da 277 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1753 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 4 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.