Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La valutazione degli investimenti in nuove tecnologie produttive

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

9 I macchinari altamente specializzati erano di solito adatti alla fabbricazione di un particolare tipo di prodotto o addirittura di un solo modello. La possibilit� di perseguire economie di scala attraverso l�uso di risorse via via pi� specializzate e la presenza di scorte cospicue presupponeva l�esistenza di una domanda sostenuta e stabile in grado di assorbire in modo continuativo quantit� rilevanti di prodotti standardizzati. Il venir meno di tale condizione comporta perdite elevatissime. Difatti, le soluzioni impiantistiche ed organizzative tipiche di una struttura produttiva rigida non sono in grado di far fronte alla crescente segmentazione dei mercati senza incorrere in perdite di produttivit� e ad innalzamenti dei costi dovuti ai lunghi tempi di riattrezzaggio delle linee, al fine di modificare il tipo di prodotti. Infatti, i processi rigidi, impiegando impianti altamente specializzati, rendono oneroso qualsiasi aggiustamento teso a creare flessibilit� operativa a causa della stretta interdipendenza esistente tra il prodotto ed il processo per mezzo del quale il primo viene ottenuto. L�instabilit� e l�accresciuta concorrenzialit� dei mercati, insieme al carattere segmentato della domanda, impongono perci� alle imprese la ricerca di nuove economicit�. L�obiettivo fondamentale � quello di mantenere e ampliare le quote di mercato abbassando il punto di pareggio. Essenziale � dunque la ricerca della flessibilit� e della elasticit� attraverso una diversa organizzazione della produzione. Si rende necessaria la ricerca di una maggiore produttivit� anche su produzioni di piccola-media serie e l�aumento del grado di differenziazione dei prodotti sia in senso statico (ampliamento della gamma dei prodotti che l�impresa

Anteprima della Tesi di Fabio Frisella

Anteprima della tesi: La valutazione degli investimenti in nuove tecnologie produttive, Pagina 9

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Fabio Frisella Contatta »

Composta da 266 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4637 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 23 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.