Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il dolo del tentativo

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

9 2) “IL DOLO DEL TENTATIVO E’ IL DOLO DELLA CONSUMAZIONE”, PRECISAZIONI E LIMITI DELLA FORMULA. Individuata nel dolo la forma dell’elemento psicologico del delitto tentato la dottrina ha da sempre sostenuto che l’elemento psicologico della fattispecie tentata sia identico a quello della relativa fattispecie consumata in quanto tanto il delitto tentato quanto il delitto consumato richiederebbero la medesima risoluzione criminosa. Tale impostazione è sicuramente condivisibile se con essa si vuole affermare che nel tentativo la volontà dell’agente deve tendere alla consumazione. Sicuramente diverso sarebbe il discorso se con la stessa si volesse sottolineare una perfetta identità di elemento psicologico, ritenendo quindi compatibili con la fattispecie tentata tutte le forme con cui il dolo si atteggia nella fattispecie consumata: in altre parole, se vi fosse perfetta identità, qualsiasi forma di dolo sarebbe automaticamente sufficiente ad integrare un tentativo punibile. Affermare una perfetta identità di elemento psicologico, inoltre, ci porterebbe a dover sostenere, come diretta conseguenza dell’affermazione, una relativa identità dell’oggetto del dolo: quindi, il dolo del tentativo risulterebbe identico al dolo del relativo delitto consumato sia nella struttura che nell’oggetto. Il Petrocelli 8 , abbracciando tale impostazione, sostiene infatti che il dolo del tentativo è costituito dal dirigersi della volontà alla produzione dell’offesa tipica del delitto 8 PETROCELLI B., Il delitto tentato, Padova 1966 p. 35;

Anteprima della Tesi di Fabrizio Pellegrino

Anteprima della tesi: Il dolo del tentativo, Pagina 7

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Fabrizio Pellegrino Contatta »

Composta da 104 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 7118 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 31 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.