Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Gilbert & George: l'arte del corpo come corpo nell'arte

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Per Gilbert & George fare arte è un dovere. Fare arte è il loro fardello, portato sulle spalle con piacere, sebbene alcune volte in maniera estremamente dolorosa. Come loro dicono in A day in the life of Gilbert & George (1971) : “Essere sculture viventi è il nostro sangue vitale, il nostro destino, il nostro romanzo, il nostro disastro, la nostra luce e la nostra vita.” A volte il “patto” è difficile, specialmente quando richiede di stare in piedi ad aspettare, come fece George in Posing on Stairs, una living sculpture che presentarono allo Stedelijk Museum di Amsterdam nel 1969: mentre George si poggiava su un corrimano, Gilbert sedeva su uno scalino; ognuno era in “completo controllo”, per citare la prima legge di The Laws of Sculptores, che crearono nel 1968, senza muoversi per le intere cinque ore di lavoro. “Laws of Sculptores: 1. essere sempre vestiti elegantemente, amichevolmente rilassati ed in completo controllo; 2. far sì che il mondo creda in loro e fargli pagare caro questo privilegio; 3. non alterarsi mai; 4. non abbandonare a lungo il proprio ruolo di scultore.” 3 Posing on Stairs è un peso, sopportato però solo dagli artisti, in quanto il pubblico ha il diritto di andare e venire, o di stare a guardare e, mentre guarda, di spostarsi da un piede all’altro. Con questo 3 Ivi, p.212

Anteprima della Tesi di Gabriella Sabato

Anteprima della tesi: Gilbert & George: l'arte del corpo come corpo nell'arte, Pagina 9

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Gabriella Sabato Contatta »

Composta da 112 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 17719 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 12 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.