Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Analisi del cammino su tapis roulant: influenza della cedevolezza del tappeto

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

MATERIALI E METODI Altre categorie di sistemi sono quelli che si basano su riprese radiografiche o ad ultrasuoni. STEREOFOTOGRAMMETRIA ‘fotogrammetria’: arte di ottenere informazioni su determinati oggetti fisici e sull’ambiente tramite la registrazione e l’analisi di immagini fotografiche, video, pattern di radiazioni elettromagnetiche o altro. ‘stereo’: indica che l’acquisizione avviene da due o più punti di vista. Disponendo dell’immagine video bidimensionale di un marker da almeno due punti di vista è possibile ricostruire la sua posizione istante per istante nello spazio del laboratorio. Per fare ciò è necessario che il sistema abbia informazioni sulla posizione delle telecamere nel laboratorio, informazioni che si ottengono mediante la calibrazione del sistema. La calibrazione viene effettuata mediante elementi di geometria nota, grazie ai quali il sistema calcola i parametri del modello di rappresentazione geometrica dello spazio e delle distorsioni introdotte dall’ottica delle telecamere, acquisendo informazioni sulla posizione delle telecamere. La linearizzazione delle telecamere può essere effettuata in diversi metodi, dipende da come è stato predisposto il sistema, Elite (BTS, Milano) ad esempio richiede una griglia di markers di geometria nota. Esistono diversi metodi di calibrazione, quale venga adottato dipende dal modello matematico che gestisce l’acquisizione del sistema. Durante l’operazione di acquisizione il sistema stereofotogrammetrico fornisce i dati relativi alla posizione in due dimensioni dei marker presenti nel campo visivo di ciascuna telecamera, successivamente queste coordinate bidimensionali vengono utilizzate nella fase di tracciatura (tracking) per ricostruire le coordinate tridimensionali dei marker. Un requisito fondamentale di un sistema stereofotogrammetrico è l’accuratezza delle misure effettuate, sia di tipo statico che dinamico. Oltre all’accuratezza un sistema stereofotogrammetrico deve soddisfare anche requisiti di precisione, gli errori a cui il sistema è soggetto possono essere di due tipi: casuali o sistematici. Gli errori sistematici solitamente dipendono dalla posizione del marker nel campo di misura, mentre quelli casuali sono associati alla quantizzazione operata sul segnale per ottenere dall’immagine le coordinate puntiformi dei marker. In letteratura esistono diverse proposte riguardo a test di accuratezza per sistemi stereofotogrammetrici, nel tentativo

Anteprima della Tesi di Filippo Montalti

Anteprima della tesi: Analisi del cammino su tapis roulant: influenza della cedevolezza del tappeto, Pagina 7

Tesi di Laurea

Facoltà: Ingegneria

Autore: Filippo Montalti Contatta »

Composta da 84 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3451 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.