Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Nuovi strumenti per la valorizzazione estetica delle rocce ornamentali

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Capitolo 2 Premessa 2 Premessa Il dottorato in co-tutela nasce da una consolidata collaborazione e da rapporti stretti fra l’Università di Bologna e l’Università Tecnica di Lisbona. Fra i tanti troviamo i progetti Socrate-Erasmus di scambio studenti fra le due università e la partecipazione a progetti finanziati dalla comunità europea. Progetti recentemente finanziati per il programma Standards Measurements and Testing, DG XII sono il progetto COSS (Characterisation of Ornamental Stones by Image Analysis of Slab Surface), il progetto EXSY-COSS (Export System For Favouring the Exploitation of COSS results) e il progetto PROCOSS (Development and Production of Supports for the promotion of COSS Project). L’accordo di co-tutela è regolato da una Convenzione di progetto pilota di corso di dottorato congiunto con rilascio del doppio titolo fra l’Università di Bologna e l’Instituto Superior Tecnico di Lisbona siglato nel 1998. Il corso di riferimento dell’Università di Bologna è il corso di Georisorse e Geotecnologie mentre presso l’Università di Técnica di Lisbona è il corso di Engenheria de Minas e de Georrecursos. L’accordo regola lo svolgimento del dottorato in comune con una doppia direzione della tesi dottorale e prevede la permanenza alternata del candidato fra le due università. È previsto che la tesi dottorale sia redatta nelle due lingue e che la scelta della commissione esaminatrice è effettuata di accordo fra le due università; essa è composta da almeno quattro membri di cui almeno due esterni alle università di appartenenza includendo entrambi i tutor delle due università. I periodi di permanenza presso l’Università Técnica di Lisbona (IST) effettivi sono stati dal 28/09/99 al 29/12/99, dal 1/07/00 al 1/12/2000 e dal 1/05/01 al 1/10/01. Sostanzialmente presso il CVRM (Centro de Valorisação de Recursos Minerais) sono state approfondite le tematiche di analisi d’immagine attraverso gli strumenti forniti dalla morfologia matematica, lo sviluppo di un algoritmo genetico per la modellizzazione automatica dei variogrammi sperimentali ed è stata effettuata la caratterizzazione e simulazione di alcuni graniti portoghesi. Nell’Università di Bologna, presso il DICMA (Dipartimento di Ingegneria Chimica Mineraria e delle Tecnologie Ambientali) argomento di ricerca sono stati lo studio del mercato internazionale dei materiali lapidei con particolare riferimento ai due paesi

Anteprima della Tesi di Stefano Bondua

Anteprima della tesi: Nuovi strumenti per la valorizzazione estetica delle rocce ornamentali, Pagina 3

Tesi di Dottorato

Dipartimento: Dipartimento di chimica mineraria e delle tecnolog

Autore: Stefano Bondua Contatta »

Composta da 447 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1482 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.