Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La disciplina del lavoro a tempo parziale: il d. lgs. n. 61 del 2000

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

4 Quest’ultima necessità, probabilmente legata alla stessa attitudine delle imprese a sopravvivere in un mercato sempre più competitivo, può portare alla considerazione che lo sviluppo del lavoro a tempo parziale attenga ad una realtà decisamente più auspicata dalle imprese che dalla totalità dei lavoratori. In tale situazione, le parti firmatarie dell’accordo quadro, si sono preoccupate di effettuare dei forti richiami ad alcune forme di garanzia ritenute prioritarie per questi ultimi, quali il principio di non discriminazione e la tutela della volontà del lavoratore stesso, concetti ricorrenti nell’intero impianto legislativo dell’intervento di riforma del part-time. A seguito di detto accordo, il consiglio dei ministri europei ha emanato in data 15 dicembre, la direttiva 97/81, con la finalità di uniformare le realtà lavorative e le opportunità per i lavoratori degli stati membri. Il governo italiano, ottenuta delega dal Parlamento, ha recepito la direttiva il 28 gennaio 2000, approvando il d.lgs. n. 61. Proprio nel tentativo di assimilare i canoni del documento frutto delle valutazioni europee, si capisce come il legislatore italiano abbia dovuto innanzitutto fare i conti con i problemi di adattabilità della direttiva con la legislazione vigente nel nostro paese, soprattutto alla

Anteprima della Tesi di Donatello Grippo

Anteprima della tesi: La disciplina del lavoro a tempo parziale: il d. lgs. n. 61 del 2000, Pagina 3

Diploma di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Donatello Grippo Contatta »

Composta da 142 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2017 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 7 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.