Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il ruolo dell'organo di revisione negli enti locali

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

10 CAPITOLO I “La revisione economico-finanziaria nella riforma dei controlli interni” 1.L’evoluzione normativa dalla L.n.142/90 al Testo Unico. Il continuo rinnovamento delle procedure amministrative e contabili degli enti locali ha inizio con l’approvazione della L.n.142/90 e del D.Lgs.n.77/95, prosegue con la riforma “Napolitano-Vigneri” 4 e il D.Lgs.n.286/99, i quali hanno caratterizzato notevolmente l’attività di programmazione- gestione-controllo delle pubbliche amministrazioni . L’evoluzione complessiva della materia ha coinvolto anche gli organi di revisione economico-finanziaria, che con il capo VIII del D.Lgs.n.77/95, avevano già una piena sistemazione logico- 4 Tale riforma si riferisce alla Legge 3 agosto n.265/99 “Disposizioni in materia di autonomia e di ordinamento degli enti locali, nonché modifiche alla legge8 giugno 1990, n.142”.

Anteprima della Tesi di Marianna Guadagno

Anteprima della tesi: Il ruolo dell'organo di revisione negli enti locali, Pagina 7

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Marianna Guadagno Contatta »

Composta da 111 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 9794 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 43 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.