Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Realizzazione di eterostrutture epitassiali tramite fotodeposizione laser di ossidi superconduttori per applicazioni alla microelettronica

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

10 1.1.2 Le tecnologie dei microsistemi Le Tecnologie di fabbricazione e progettazione. Dal punto di vista tecnico, la Microsystem Technology combina i processi di fabbricazione originariamente eterogenei di meccanica, microelettronica, ottica, sulla base di processi litografici planari. I metodi di progettazione e di produzione dei futuri microsistemi saranno basati sui ben noti metodi della microelettronica, ma per molti aspetti andranno ben oltre. Essi comprenderanno progetti integrati che dovranno prevedere la comunicazione del sistema con l’ambiente attraverso i suoi sensori ed attuatori. Allo stesso tempo dovranno essere previste guide per il trasporto di segnali (elettrici, ottici, ed altri), e dovranno essere presi in considerazione i forti accoppiamenti tra effetti fisici differenti all’interno del microsistema. Come detto, le tecnologie chiave della MST si fondano primariamente su quelle della microelettronica e dei film sottili. Occorre dire, però, che le tecniche tradizionali per la lavorazione e fabbricazione delle microstrutture in silicio sono essenzialmente di tipo planare, e pertanto, pur offrendo per i microsistemi i medesimi vantaggi che ne hanno assicurato il successo nel campo della microelettronica (processi di fabbricazione diffusi e consolidati, realizzazione di dispositivi fortemente integrati a basso costo, di grande affidabilità ed uniformità), non permettono la realizzazione di micro - o minisistemi realmente tridimensionali. Al contrario, le nuove metodologie della micromeccanica, che costituiranno la base per la MST, prevedono la possibilità di realizzare vere e proprie strutture tridimensionali di piccole dimensioni, per le funzioni di tipo elettrico, meccanico ed ottico. I processi più largamente usati possono essere distinti in due grandi categorie: • le tecnologie “tradizionali”, derivate dalla microelettronica (tra esse ad es. la bulk micromachining, la surface micromachining, il deep dry- tching ); • Le tecniche “non tradizionali” derivate dalla meccanica di precisione (elettrodeposizione di metalli, la microelettroerosione, la sterelitografia), o da altri settori come la bioingegneria e la fisica: tra queste la laser machining e la tecnica LIGA (acronimo tedesco per Litog aphie Galvanofornumg, Abformung).

Anteprima della Tesi di Simone Lavanga

Anteprima della tesi: Realizzazione di eterostrutture epitassiali tramite fotodeposizione laser di ossidi superconduttori per applicazioni alla microelettronica, Pagina 13

Tesi di Dottorato

Dipartimento: Facoltà di Ingegneria

Autore: Simone Lavanga Contatta »

Composta da 170 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1841 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.