Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Continuità e discontinuità dei sistemi partitici e dei partiti cristiani in Polonia, Ungheria e Cecoslovacchia

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

4 importanza. La prima è che nello scenario politico europeo era evidentemente intervenuto, nel periodo considerato, un processo di "congelamento" delle alternative elettorali. Una volta emersi i principali attori politici, fra la seconda metà del XIX° secolo e l'inizio degli anni venti del XX°, sull'onda di una serie di conflitti, questi attori (i partiti politici) erano stati in grado, costruendo networks organizzativi vitali ed autonomi, di "imprigionare" gli elettori entro subculture politiche, di ripartirsi stabilmente i mercati elettorali nazionali fissando, attraverso le generazioni, le lealtà elettorali della schiacciante maggioranza dei cittadini. La seconda conseguenza, direttamente collegata alla prima, era che per spiegare uniformità e differenze nei sistemi politici europei occorreva evidentemente immergersi nella storia, risalire alla fase formativa dei partiti e dei sistemi di partito e anche più indietro, quando tutti i principali ingredienti della politica europea contemporanea erano emersi e avevano preso forma. La storia comparata era dunque la via maestra per risalire alle cause della uniformità e delle variazioni politiche fra i paesi europei come si presentavano negli anni cinquanta/sessanta del secolo scorso. 7 7 Scrive Rokkan: "i partiti non si presentano semplicemente ex novo ai cittadini ad ogni scadenza elettorale: essi hanno tutti una propria storia così come una storia hanno le costellazioni di alternative che sottopongono all'elettorato. (…) occorre procedere all'analisi comparata attraverso stadi successivi; è necessario considerare, innanzitutto, gli sviluppi iniziali verso la politica competitiva e l'istituzionalizzazione delle elezioni di massa, per poi districare il viluppo dei cleavages e delle opposizioni che hanno prodotto il sistema nazionale di organizzazione di massa per la competizione elettorale; a questo punto, e solo ora, possiamo fare qualche progresso verso la comprensione delle forze che producono gli attuali allineamenti di elettori su alternative storicamente date." In: S. Rokkan, Nation-Building, Cleavages Formation and the structuring of Mass Politic, in Citizens, Elections and Parties, Universitetsforlaget, Oslo, 1970, pag.29.

Anteprima della Tesi di Massimo Roda

Anteprima della tesi: Continuità e discontinuità dei sistemi partitici e dei partiti cristiani in Polonia, Ungheria e Cecoslovacchia, Pagina 4

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Massimo Roda Contatta »

Composta da 162 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1728 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.