Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Continuità e discontinuità dei sistemi partitici e dei partiti cristiani in Polonia, Ungheria e Cecoslovacchia

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

9 METODO E OBIETTIVI DEL PRESENTE STUDIO Nella sua analisi, Rokkan si occupò esclusivamente dei partiti e dei sistemi di partito dell'Europa occidentale, e fino agli anni Sessanta, non tenendo conto degli sviluppi che si verificarono in Europa Orientale. Questo studio rappresenta, invece, il tentativo di ampliare l'analisi di Rokkan, applicando la teoria dei cleavages, i modelli esplicativi e gli strumenti interpretativi da lui proposti, ai nuovi sistemi partitici e, all'interno di questi, di guardare con particolare attenzione ai partiti democratici cristiani di Polonia, Ungheria e Cecoslovacchia 10 al fine di verificare il livello di continuità/mutamento delle attuali formazioni cristiane rispetto a quelle esistenti e operanti nel breve periodo di regime democratico dell'epoca pre-comunista e anche per accertare l'esistenza di una continuità nel comportamento dell'elettorato cristiano nei tre paesi che hanno subìto, sin dagli anni trenta, una lunga interruzione della democrazia parlamentare. Partendo dal metodo storico-comparativo indicato da Rokkan, arricchito dai dati empirici, cercherò di ricostruire il passaggio dal monopartitismo al pluripartitismo negli anni cruciali della transizione e individuare le prime linee di evoluzione dei nuovi partiti cristiani e dei sistemi partitici dei tre paesi considerati. Linea guida del presente studio 10 Questi tre paesi sono stati prescelti non solo per la loro importanza e perché nel corso degli anni Quaranta l'Armata Rossa d'occupazione ed i partiti comunisti tollerarono, sia pure per pochi anni, un certo pluralismo politico, ma anche per la presenza di partiti democratici cristiani: il Partito Popolare Cecoslovacco, il Partito Cristiano del Lavoro Polacco ed il Partito Popolare Democratico Ungherese.

Anteprima della Tesi di Massimo Roda

Anteprima della tesi: Continuità e discontinuità dei sistemi partitici e dei partiti cristiani in Polonia, Ungheria e Cecoslovacchia, Pagina 9

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Massimo Roda Contatta »

Composta da 162 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1728 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.