Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Dal documento cartaceo al documento informatico

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

17 del vecchio formalismo e la forma viene utilizzata come “veicolo della volontà” 17 . Di fronte a tale concezione, l’opinione dominante 18 ritiene che nel nostro ordinamento giuridico sussista un regime generale di libertà delle forme con eccezioni previste in determinati casi dal legislatore; infatti, pur essendo la forma elemento essenziale di qualsiasi atto giuridicamente rilevante, la possibilità di scegliere tale veste esteriore deve considerarsi espressione di libertà. Tutti i casi in cui il legislatore interviene per dettare una forma vincolata sono eccezionali e vengono introdotti sostanzialmente per una funzione di garanzia, di tutela e di controllo 19 . 17 A. Liserre, Forma degli atti (diritto civile) in Enc. Giur. Treccani, XIV, Roma, 1995, p.1 18 M. Giorgianni, Forma degli atti (diritto privato), in Enc. Dir., XVII, Milano, 1968, pp. 989 e ss.; P. Perlingeri, Forma dei negozi e formalismo degli interpreti, Napoli/Roma, 1987, pp. 132 e ss., in cui l’Autore dice:“La rinascita non va salutata come un nostalgico ritorno al passato ma come un’insopprimibile tecnica al servizio di esigenze attuali”. 19 Opinione contraria ha N. Irti, Idola libertatis. Tre esercizi sul formalismo, Milano, 1985, pp. 79 e ss., l’Autore si propone di dimostrare la falsità del principio di libertà delle forme e delle conseguenti eccezioni relative ai casi di forma vincolata; partendo dal presupposto che “una norma è eccezionale rispetto ad una norma regolare”, egli sottolinea la mancanza di una norma regolare di contenuto negativo, nei confronti della quale le singole norme sulla forma si porrebbero come straordinarie. “Le norme sulla forma sono norme e basta”.

Anteprima della Tesi di Arianna Vicentini

Anteprima della tesi: Dal documento cartaceo al documento informatico, Pagina 15

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Arianna Vicentini Contatta »

Composta da 170 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5858 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 29 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.