Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La civiltà azteca nella storiografia francese

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

INTRODUZIONE Quali sono i motivi che spingono storiografi, etnologi ed archeologi francesi a dedicarsi allo studio di una Civiltà così lontana come quella degli Aztechi? La scoperta dell’America è stato un avvenimento unico nella storia dell’umanità: due grandi masse di popolazione avevano vissuto nell’ignoranza reciproca, poi, improvvisamente, l’una apprende l’esistenza dell’altra. Questo incontro ha sconvolto la vita degli Americani, ma anche, e in modo non meno profondo, la vita degli Europei. Si è dovuto riscrivere la storia stessa del Mondo. La storia moderna è cominciata, proprio quel giorno. Questo avvenimento eccezionale ha dato luogo, in Europa, e in modo particolare in Spagna, a descrizioni e analisi di grande interesse: dai racconti dei viaggiatori fino ai tentativi dei missionari di comprendere una cultura così diversa. Ma ciò che si sa meno, è che dall’altro lato s’è prodotto un fenomeno simile: l’invasione dell’America da parte degli Europei ha dato luogo ad una ricca letteratura, i cui autori sono gli stessi Indiani vinti. Si potrebbe essere sorpresi d’apprendere che tali testi non siano accessibili ai lettori d’oggi. Le ragioni di questa ignoranza sono,

Anteprima della Tesi di Alessandro De Fina

Anteprima della tesi: La civiltà azteca nella storiografia francese, Pagina 1

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Alessandro De Fina Contatta »

Composta da 146 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2479 click dal 20/03/2004.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.