Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'agricoltura geneticamente modificata dall'erosione della biodiversità ai problemi di una biopolitica globale

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

virali. La caratteristica dell’ingegneria genetica è che il trasferimento dei geni avviene in modo, almeno in parte, controllabile. Il prodotto della manipolazione è sempre un organismo con un genoma nuovo, anche se di solito la differenza rispetto alla controparte non modificata è di un solo gene. Descritta ai minimi termini, l’ingegneria genetica è un’operazione di : taglio, cucito e copiatura. Il gene da trasferire viene dapprima escisso dal DNA dell’organismo dal quale proviene, quindi è cucito dentro una nuova molecola di DNA, il vettore, che lo trasporta nell’organismo ospite. Qui viene copiato numerose volte man mano che l’organismo si riproduce. Idealmente ogni cellula dell’organismo ospite adotta il nuovo gene e lo esprime, producendo il prodotto desiderato 25 . E’ opportuno distinguere, a questo punto, la manipolazione genetica dalla clonazione: attraverso quest’ultima si possono ottenere esseri che hanno lo stesso patrimonio genetico, esseri, quindi, identici il DNA dei quali non è alterato ma riprodotto fedelmente come in una fotocopia 26 . 25 ALDRIGE S., op. cit. pg. 124 26 BUSSOLATI M.- MORANDI S., op. cit. Glossario pg. 114

Anteprima della Tesi di Serena Taurino

Anteprima della tesi: L'agricoltura geneticamente modificata dall'erosione della biodiversità ai problemi di una biopolitica globale, Pagina 13

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Serena Taurino Contatta »

Composta da 198 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2305 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 6 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.