Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'agricoltura geneticamente modificata dall'erosione della biodiversità ai problemi di una biopolitica globale

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

mondo da millenni 2 . La fabbrica dei microrganismi fornisce una serie di vantaggi:opera in condizioni di temperatura e pressione ambientali, richiede un basso consumo di energia e i suoi sottoprodotti sono più facilmente trattabili o riciclabili. Tutto questo è possibile poiché le cellule viventi utilizzano molecole attive chiamate enzimi, che rendono più veloci le reazioni chimiche 3 . Gli enzimi sono le molecole chiave delle biotecnologie. Cosa sono? Proteine: polimeri complessi e sofisticati, presenti a migliaia nelle cellule e di enorme importanza per la vita di ciascuna cellula, dove, in un brulichio di attività chimica, migliaia di molecole diverse vengono demolite nei loro componenti più semplici, o, viceversa, usate come mattoni per costruire strutture più complesse 4 . Una tipica cellula batterica può contenere 3.000 proteine diverse e una cellula umana ne possiede da 50.000 a 100.000.All’incirca la metà di esse sono catalizzatori biologici, enzimi, che hanno due caratteristiche: servono ad accelerare le reazioni chimiche, e, in genere, ciascun enzima agisce solo su una specifica funzione. Alcuni intervengono nelle funzioni di base della cellula, come l’estrazione di energia dal cibo e la sintesi di DNA. Altri svolgono compiti più specifici, ad esempio la produzione di molecole impiegate nella “guerra chimica” per sbarazzarsi dei competitori o sfuggire ai 2 Più di tremila anni fa, infatti, alcune popolazioni cinesi e i Sumeri della Mesopotamia sapevano già sfruttare i microrganismi per produrre pane e una rudimentale birra. Gli antichi Egizi applicavano il pane ammuffito sulle ferite per sfruttarne le proprietà antibiotiche, noi oggi trasformiamo la muffa in penicillina. 3 ALDRIGE S., Il filo della vita, Dedalo libri, Bari 1999, pg.211-212 4 Ibidem

Anteprima della Tesi di Serena Taurino

Anteprima della tesi: L'agricoltura geneticamente modificata dall'erosione della biodiversità ai problemi di una biopolitica globale, Pagina 4

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Serena Taurino Contatta »

Composta da 198 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2304 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 6 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.