Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Percorsi ipertestuali in ''The Waste Land'': la ''forma spaziale'' nella poesia

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

mondiale ristrutturarono l�esperienza del presente, l�urbanizzazione diede vita ad un processo di diminuzione dello spazio vitale, mentre la politica imperialista rappresent� un impulso universale a pretendere pi� spazio. L�aprirsi del campo anatomico interno del corpo umano per mezzo dei raggi X propose una generale riconsiderazione di che cosa � propriamente interno e cosa esterno nel corpo, nella mente e negli oggetti fisici. Il formidabile sviluppo di ferrovie e piroscafi a vapore e l�invenzione dell�automobile e dell�aeroplano accelerarono enormemente i mezzi di trasporto, e moltiplicarono i luoghi percorribili alle nuove alte velocit�. 2 L�introduzione dell�ora ufficiale mondiale alla fine del XIX secolo rappresent� lo sviluppo pi� significativo nella storia dell�affermazione del tempo cosiddetto �pubblico�. Tale affermazione fu ritenuta fondamentale in quanto l�ora universale e la puntualit� rispondevano pienamente alle accresciute necessit� della popolazione mondiale, che accett� largamente il concetto di tempo pubblico quale indicatore appropriato di durata e successione. Ma il carattere assoluto del tempo pubblico, anche in seguito agli studi dello scienziato Albert Einstein sulla relativit�, fu messo in discussione da 2 S. Kern, The Culture of Time and Space 1880-1918., Harvard University Press, Cambridge Ma, 1983;trad. it di B. Maj, Il tempo e lo spazio. La percezione del mondo tra Otto e Novecento, il Mulino, Bologna, 1988

Anteprima della Tesi di Giuseppina Fotia

Anteprima della tesi: Percorsi ipertestuali in ''The Waste Land'': la ''forma spaziale'' nella poesia, Pagina 11

Tesi di Laurea

Facoltà: Lingue e Letterature Straniere

Autore: Giuseppina Fotia Contatta »

Composta da 122 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 6647 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.