Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Gli eventi esonerativi della responsabilità del vettore terrestre di cose

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Introduzione ________________________________________________________________ rendere, in pochissimi anni, del tutto inadeguati e arcaici modelli che si erano tramandati pressoché immutati da epoche lontane. Addirittura remote, oserei dire, se valutate alla luce della moderna evoluzione delle scienze giuridiche, sempre più attente a tenere il passo delle mutevoli esigenze economico-sociali. Una conferma dell’evoluzione giuridica della materia si ebbe dalle forti critiche mosse da più parti ai codici, civile e di commercio, del 1865, accusati di essere specchio fedele dei codici francesi, in vigore da almeno sessant’anni, le cui norme erano scarne ed insufficienti a regolare una realtà in eterno movimento come quella di quel tempo. In quel sistema il contratto di trasporto terrestre è oggetto di una duplice normativa, contenuta sia nel codice civile che nel codice di commercio. Il primo ne tratta nel titolo nono, dedicato al contratto di locazione, e in particolare nel capo terzo dedicato a sua volta alla locazione delle opere (è di tutta evidenza l’influenza del diritto romano); l’art. 1627, che apre la serie di disposizioni in materia, enuncia che “vi sono tre principali specie di locazione di opere e d’industria: 1) quella per cui le persone obbligano la propria opera all’altrui servizio; 2) quella de’ vetturini si per terra come per acqua; 3) quella degli imprenditori di opere ad appalto o cottimo”. Da ciò si capisce come una sola norma disciplini tre tipologie di contratto, quello di lavoro subordinato, di trasporto e di appalto, destinati successivamente ad assumere un’autonoma e distinta fisionomia contrattuale. Si nota facilmente che, per quanto

Anteprima della Tesi di Sandro Sapia

Anteprima della tesi: Gli eventi esonerativi della responsabilità del vettore terrestre di cose, Pagina 3

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Sandro Sapia Contatta »

Composta da 132 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4721 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 22 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.