Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Sicurezza 'interna ed esterna' nello sviluppo dell'Unione Politica Europea

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Capitolo I IDEAZIONE E SVILUPPO DELL’UNIONE POLITICA TRA STATI EUROPEI 1. Idea e nozione di Unione Politica In quel che segue si mostrerà come l’idea di Unione politica sottenda a tutta la costruzione europea anche se, nella pratica, si è esplicata in un’integrazione economica che ha finora stentato ad approfondire gli aspetti prettamente politici. Questi ultimi possono essere ricondotti al progetto di una federazione-confederazione di stati europei che, essendo realizzata, avrebbe dato vita agli Stati Uniti d’Europa 1 , così come immaginato dai padri fondatori europei: Jean Monnet, Schuman, Adenauer, De Gasperi e Spaak fra i più importanti. In senso ampio, Unione politica significava dunque, e significa tuttora, creare un impianto istituzionale unico nel quale gli Stati nazionali europei, pur mantenendo le loro specificità e competenze applicative, instaurassero una cooperazione e armonizzazione generale in ambiti quali la difesa, la politica estera, l’economia, la giustizia, la politica sociale ecc. Si trattava inoltre, cosa ancora più impegnativa, di creare un senso d’identità comune tra le nazioni e dunque i cittadini europei. Andava naturalmente preso atto che un simile progetto richiedeva dei tempi lunghi, visti sia i precedenti storici degli Stati europei che l’enorme difficoltà intrinseca di trovare un equilibrio tra integrazione e autonomia dei singoli Stati negli ambiti di cui sopra. In tale ultimo senso fa naturalmente scuola la teoria e la pratica generale dell’Unione politica tra Stati, che esamina le diverse gradazioni in cui gli Stati sovrani si legano tra loro in un progetto, appunto, politico. Si parte infatti dal concetto di Stati sovrani in competizione reciproca fino ad arrivare alla teoria e alla pratica dello Stato 1 Nell’immediato post 1945 esisteva un vivo dibattito su come arrivare a una entità sovranazionale. Ci sono inizialmente 2 correnti principali: i federalisti, guidati da Altiero Spinelli, sostenenti un integrazione generale e diretta (appunto federale) e gli Unionisti che invece sostenevano una forma di cooperazione più graduale tra stati sovrani. Alla fine si affermò una terza corrente, quella funzionalista, la quale puntava per una conciliazione tra le prime 2 posizioni e sosteneva una integrazione evolutiva per settori per giungere infine alla federazione. Sono funzionalisti i grandi statisti succitati. Sull’argomento vedere G. MAMMARELLA e P. CACACE, Storia e politica dell’Unione Europea (1926- 1997), Roma-Bari, 1998, p. 37 ss.

Anteprima della Tesi di Marco Pala

Anteprima della tesi: Sicurezza 'interna ed esterna' nello sviluppo dell'Unione Politica Europea, Pagina 5

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Marco Pala Contatta »

Composta da 223 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 6198 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 27 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.