Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Specie rare della malacofauna marina mediterranea

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

6 Il concetto di specie rara riveste diversi importanti significati, non ultimo quello nel campo della biologia della conservazione. La ristrettezza dell’areale specifico; la specializzazione per un habitat particolare e le piccole dimensioni delle sue popolazioni sono i tre fattori che diversamente combinati tra loro determinano la rarità di una specie. Applicando questo criterio, nella maggior parte dei biota la maggioranza delle specie è da considerare rara. La strategia ideale per contrastare i processi di estinzione è di agire in modo da evitare che una specie divenga rara (Myers 1997). In campo marino, fino ad ora, non sono stati presentati sull'argomento lavori indirizzati allo scopo di ovviare a tali lacune. Il presente lavoro va considerato il primo tentativo obbiettivo, basato su dati di campo, per individuare le specie rare della malacofauna marina italiana, e per analizzare gli aspetti legati alla loro distribuzione ed ecologia. Poiché non esiste un criterio per definire in modo univoco la rarità di una specie (Myers, 1997), noi abbiamo provato ad utilizzare un criterio quantitativo valido almeno entro i dati raccolti nel "Censimento della malacofauna marina italiana". Per la nostra analisi ci siamo riferiti esclusivamente alle specie appartenenti alle classi Polyplacophora, Gastropoda Prosobranchia, Bivalvia, in quanto gli altri gruppi non offrivano garanzie sufficienti di campionamento per questo tipo di analisi che ha interessato fisicamente il dominio del benthos. Delle 1139 specie elencate nella Checklist della fauna italiana, basata su analisi bibliografica, ne sono state rinvenuta materialmente 927 (pari al 77,13%). Ben 212 specie elencate nella Checklist non sono mai state rinvenute, e rappresentano un corpus di altrettante specie presumibili come rare. Abbiamo quindi scelto un criterio molto selettivo per definire la rarità, valido solo ai fini di quest'analisi: abbiamo considerato le specie campionate presenti in un solo record con un numero di individui inferiore o uguale a 10. Ne è risultato un insieme di 79 specie, delle quali 3 non sono state più considerate in quanto specie pelagiche, quindi non appartenenti al dominio bentonico.

Anteprima della Tesi di Alberto Bertelli

Anteprima della tesi: Specie rare della malacofauna marina mediterranea, Pagina 3

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali

Autore: Alberto Bertelli Contatta »

Composta da 93 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1311 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.