Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'opera cinematografica: in particolare del produttore cinematografico

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

PREMESSA Parlare di opera cinematografica non è compito agevole e questo per una serie di motivi che emergeranno man mano che il lavoro che segue prenderà forma. Innanzitutto è qui da chiarire, se ce ne fosse bisogno, che essa verrà presa in considerazione nei suoi aspetti squisitamente giuridici senza dimenticare però che, trattandosi di un fenomeno, quello della cinematografia, così radicato nella nostra cultura tanto da provocare dispute tra chi ne difende la dignità artistica e chi ne gode come di un qualunque bene di consumo destinato al tempo libero, non si può non tenere nel giusto conto anche aspetti ulteriori e, per quel che ci riguarda, secondari. Il secondo punto che mi preme chiarire è che la seguente trattazione si occuperà marginalmente, ed in via puramente introduttiva, dell’opera cinematografica in generale, essendo sotto i riflettori, per usare un linguaggio da cinefilo, la figura del produttore. L’obiettivo è quello di evidenziare gli apporti creativi ed imprenditoriali che il produttore fornisce alla nascita di un “film” (come recita l’art. 22 del D.L. 14 gennaio 1994 n. 26 convertito con modifiche

Anteprima della Tesi di Giovanni Lapenta

Anteprima della tesi: L'opera cinematografica: in particolare del produttore cinematografico, Pagina 1

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Giovanni Lapenta Contatta »

Composta da 181 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5890 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 20 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.