Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'evoluzione della Borsa Italiana S.p.A.

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

parte degli Stati membri e di disciplinare la materia della trasparenza, vale a dire le informazioni che i mercati regolamentati avrebbero potuto offrire agli investitori. Fu inoltre previsto che la regolamentazione di tali mercati prevedesse il rispetto, da parte degli intermediari, di una serie di obblighi inerenti la comunicazione alle Autorità di vigilanza 7 delle operazioni fatte sul mercato e fuori. Inoltre, fu raggiunto un faticoso compromesso sugli standard minimi di trasparenza che i mercati avrebbero dovuto applicare. Il testo definitivo della direttiva 8 fu adottato nella primavera del 1993 e grazie a ciò i mercati europei furono sottoposti ad un regime di armonizzazione minima” 9 . Il Parlamento europeo 10 aveva fin dal 1981 sottolineato “la necessità di creare, mediante una crescente interpenetrazione dei mercati, un effettivo sistema di mercato europeo per i valori mobiliari” 11 , scartando definitivamente l’ipotesi di instaurare una Borsa unica. Il Parlamento si soffermò sulla necessità di eliminare gli ostacoli riguardo l’accesso in Borsa, il libero stabilimento 12 degli intermediari, la trasparenza del mercato e la connessione dei sistemi automatici di contrattazione. 7 L’autorità di vigilanza operante sui mercati italiani è la Consob, Commissione nazionale società e borsa, ente di diritto pubblico istituito nel 1974 con la legge numero 216. 8 La direttiva vincola lo Stato sugli scopi da perseguire lasciando libera scelta sui mezzi che ciascun paese andrà ad utilizzare per recepirla. La direttiva in oggetto in Italia, è stata recepita con il decreto legislativo 415 del 1996. 9 CATTANEO, “Armonizzazione e concorrenza nella securities industy”, in Banche e banchieri, n. 7, 1994. 10 Organo comunitario eletto a suffragio universale e diretto da parte dei cittadini dei quindici Stati partecipanti che a tutt’oggi ha principalmente poteri consultivi. 11 Risoluzione adottata dal Parlamento europeo il 31 ottobre 1981.

Anteprima della Tesi di Marco Albani

Anteprima della tesi: L'evoluzione della Borsa Italiana S.p.A., Pagina 10

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Marco Albani Contatta »

Composta da 258 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5858 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 12 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.