Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Le classi latenti: una analisi fattoriale per dati categoriali

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

9 Il secondo modello LCA, per le variabili oggettive, con tre classi latenti assegna 125 individui alla classe “tre”, dove gli individui molto probabilmente definiscono il prodotto dolce e denso (x5,x7=1); 52 alla classe “due” in cui è elevata la probabilità di definire il prodotto denso e aspro; 173 alla classe “uno”, dove prevalgono coloro che definiscono il succo non denso. Gli indicatori oggettivi spiegati dalle classi latenti sono: densità, dolcezza e asprezza. Stima probabilità a posteriori h(k|x) vett.risp. freq. h(1|x) h(2|x) h(3|x) classe 0100 77 0,9929 0,00710,0001 1 0000 43 0,8529 0,14710,0001 1 1000 9 0,8929 0,10710,0000 1 0110 14 0,9396 0,06030,0000 1 1100 23 0,9950 0,00500,0000 1 1110 3 0,9572 0,04270,0001 1 1001 4 0,5847 0,42000,0000 1 0011 15 0,0969 0,90310,0000 2 1011 2 0,1336 0,86650,0001 2 0010 13 0,3833 0,61670,0000 2 1010 5 0,4823 0,52670,0000 2 0001 17 0,4761 0,52390,0000 2 0111 29 0,1033 0,04010,8567 3 1111 18 0,0471 0,01270,9402 3 1101 26 0,1831 0,00580,8211 3 0101 52 0,3613 0,01570,6226 3

Anteprima della Tesi di Angelo Fagnano

Anteprima della tesi: Le classi latenti: una analisi fattoriale per dati categoriali, Pagina 9

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Angelo Fagnano Contatta »

Composta da 155 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 6571 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.