Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La formazione dell'ostetrica tra passato e presente. Dall'empirismo alla strutturazione di un curriculum - Il caso di Firenze

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

l’intervento dei medici” (1627) affermava il principio che l’ostetricia era un campo d’azione tipicamente femminile. 6 In Francia l’assistenza al parto degli ostetrici non si riteneva che avesse implicazioni di carattere morale, mentre in Inghilterra alla fine del ‘700 le levatrici accusavano violentemente gli ostetrici della loro eccessiva tendenza alla perforazione. D’altra parte gli ostetrici accusavano le levatrici della loro accanita invadenza e non tolleravano che si facesse distinzione tra il compito della levatrice e quello dell’ostetrico nell’assistenza alla partoriente. Non sempre tali dissensi furono negativi, anzi servirono spesso ad arginare la mania operatoria e a fare emergere interesse verso l’arte ostetrica. 6 MICHELE G. NARDI, op. cit., pag. 137.

Anteprima della Tesi di Camilla Panerai

Anteprima della tesi: La formazione dell'ostetrica tra passato e presente. Dall'empirismo alla strutturazione di un curriculum - Il caso di Firenze, Pagina 7

Diploma di Laurea

Facoltà: Medicina e Chirurgia

Autore: Camilla Panerai Contatta »

Composta da 107 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 15449 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 14 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.