Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La procreazione medicalmente assistita: aspetti psicologici e sessuali

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

5 endometrio ; 2) lo strato muscolare, miometrio ; 3) lo strato sieroso o peritoneale, perimetrio. Normalmente l’utero si presenta piegato in avanti, formando un angolo di 90° gradi con l’asse della vagina. Ciò che lo differisce dagli altri organi è la sua mobilità, difatti può modificare la sua posizione, in base sia alla posizione della donna sia all’estensione della vescica e del retto. All’utero fa seguito la vagina, che è l’organo dell’accoppiamento. Essa ha una lunghezza che può variare da 7-8 cm sulla faccia anteriore e 10-12 cm su quella posteriore. Caratteristica propria della vagina è la sua estensibilità, riscontrabile nelle giovani donne ed in quelle che hanno partorito, rivelando la presenza di un tessuto connettivo molto ricco di fibre elastiche. La mucosa vaginale è costituita da un epitelio pavimentoso stratificato, con aspetto e spessore variabile a seconda delle fasi del ciclo. Esternamente si trovano la vulva ed il “Monte di Venere”, definiti per l’appunto genitali esterni. La vulva è costituita dalle grandi labbra, rappresentate da pliche cutanee molto variabili per spessore e ricoperte da pelo ; dalle piccole labbra, strutturalmente simili alle precedenti, però più sottili e ricche di fibre collagene ed elastiche; dal clitoride, organo erettile notevolmente sensibile ; dalle ghiandole vestibolari maggiori o del Bartolini, che secernono un liquido viscoso lubrificante, atto a permettere l’introduzione del pene in vagina. Il “Monte di Venere” invece è costituito da uno strato adiposo davanti al pube, è ricoperto da una peluria molto fitta, con una disposizione a triangolo. Dopo la presentazione delle strutture anatomiche responsabili della procreazione risulta essenziale discutere sulla loro funzionalità, illustrando i concetti di ciclo ovarico con relativa follicologenesi e ciclo mestruale. La formazione dei follicoli inizia nel periodo embrionale costituendone la totalità. Essi vanno incontro ad una serie di processi di differenziazione, riducendosi da circa 7 milioni a 400-500 mila alla nascita. I follicoli rimangono in uno stato di quiescenza funzionale fino all’età puberale, momento in cui un certo numero degli stessi va incontro ad un processo di maturazione che giunge gradatamente all’ovulazione (Pescetto, De Cecco, Ragni, Pecorari, 1996).

Anteprima della Tesi di Stefano Bernardi

Anteprima della tesi: La procreazione medicalmente assistita: aspetti psicologici e sessuali, Pagina 5

Tesi di Laurea

Facoltà: Psicologia

Autore: Stefano Bernardi Contatta »

Composta da 112 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 11316 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 15 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.