Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Pasolini - Il cinema della poesia

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

11 soltanto al 5%. Invece Pasolini volle uscire allo scoperto e viversi. Nel tempo ha costruito tutto se stesso; ora un’analisi critica dovrebbe imporsi dall’esterno e scandagliare quel corpo alla ricerca di qualcosa, una sorta di punto critico che possa servire da motore di ricerca. E questo punto c’è, presente nella sua produzione come in quella di ogni artista. Probabilmente mentre Pasolini giaceva moribondo sotto il peso della sua Alfa GT, che il ragazzo si ostinava con ferocia ossessiva a passargli addosso, gli deve essere passata davanti agli occhi tutta la propria esistenza. E lui vi ha cercato un appiglio. Ed è esattamente lì che, come in un buco nero piccolo e inodore, l’intero monumento che egli ha costruito a se stesso, attraverso la mise en poème della propria esistenza, ha trovato un baricentro perfetto che contemporaneamente lo manteneva in piedi e lo avviava, anche, ad una lenta ed inesorabile implosione. Si tratta di pochi versi, una breve periodo, immagini strappate al corso di un film. In queste si esprime in

Anteprima della Tesi di Luigi Pingitore

Anteprima della tesi: Pasolini - Il cinema della poesia, Pagina 8

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Luigi Pingitore Contatta »

Composta da 212 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 9422 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 11 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.