Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Strategie di diversificazione nell'era digitale: il caso Poligrafica San Faustino

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Introduzione si tratta di una scommessa per il futuro, e solo il tempo potrà dire se sia stata una scelta lungimirante oppure azzardata. Il percorso che si seguirà nello svolgimento dal lavoro prevede dapprima uno studio della diversificazione come comportamento strategico in generale. Si considera infatti fondamentale inquadrare precisamente il concetto di diversificazione all’interno del sistema delle strategie aziendali, spiegare le motivazioni e le logiche alla base della scelta di questo tipo di strategia ed infine le modalità concrete di gestione di un’impresa multibusiness. Nel primo capitolo si introdurrà il concetto di diversificazione in un’ottica di strategia aziendale, distinguendolo dai concetti di differenziazione e integrazione verticale. Verrà adottata la concezione di diversificazione più accreditata nell’ambito degli studi di strategia aziendale, che la definisce come l’allargamento della gamma dei prodotti commercializzati da un’impresa che comporta la sua entrata in nuovo mercato. Quindi verranno proposti differenti sistemi per stabilire quando il lancio di un nuovo prodotto da parte dell’azienda implichi il suo ingresso in un nuovo mercato (e quindi una strategia di diversificazione delle attività). Dopo aver determinato quando un’azienda ha operato una strategia di diversificazione, è fondamentale analizzare i rapporti tra la nuove attività intrapresa e quelle preesistenti. In tal senso, verrà presentata la classificazione che distingue la diversificazione in correlata e conglomerale, sulla base delle interdipendenze tra le attività. La diversificazione è correlata quando è possibile condividere alcune attività lungo la catena del valore tra le diverse aree d’affari, grazie alla presenza di clienti, canali, tecnologie e altri fattori comuni (interrelazioni tangibili), oppure trasferire da un’area d’affari ad un’altra competenze chiave ovvero know-how relativo alla gestione di un particolare tipo di attività

Anteprima della Tesi di Marco Spranzi

Anteprima della tesi: Strategie di diversificazione nell'era digitale: il caso Poligrafica San Faustino, Pagina 7

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Marco Spranzi Contatta »

Composta da 275 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2926 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 5 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.