Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'uso delle opzioni reali nella risk allocation della finanza di progetto: il caso degli investimenti su infrastrutture autostradali

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Introduzione eventuali riduzioni nel livello dei ricavi rispetto alle attese degli sponsor. Una garanzia finanziaria impegna a far fronte ad eventuali defaillance nel piano di rimborso del debito. Attraverso questi accordi, la controparte si impegna a versare dei flussi a parziale compensazione del danno economico subito: l’impegno può far parte di uno strumento finanziario emesso dalla project company, oppure essere inserito tra le clausole di un contratto di progetto. L’obbligazione non è certa né nell’effettiva manifestazione (an), né nell’ammontare monetario (quantum): per questo non può essere valutata attraverso i criteri di valutazione tradizionali, fondati sull’attualizzazione dei flussi di cassa. In mancanza di un valore esplicito, la fase di negoziazione delle condizioni di concessione si fonda interamente su criteri empirici, che possono portare le parti a situazioni di mutuo svantaggio e al collasso del progetto al verificarsi dell’evento negativo prospettato. Si ricorre perciò alla teoria delle opzioni, che può fornire un valido contributo. Le tecniche di option pricing permettono di assegnare un valore esplicito a qualsiasi struttura, anche complessa, il cui payoff dipende dall’andamento di un parametro sottostante. La struttura di risk allocation viene infatti vista come una opzione, a valere sui flussi di cassa del progetto, e il suo valore dipenderà dalla probabilità che l’opzione venga esercitata e dall’ammontare dei flussi ottenuti. Attraverso la teoria delle opzioni, si fornisce uno strumento molto potente e versatile, in grado di offrire una rappresentazione più completa dell’iniziativa. Tuttavia lo strumento deve essere utilizzato con attenzione, tenendo presenti le ipotesi fondamentali sottostanti alle tecniche di option pricing, in modo da adattare la valutazione al caso specifico oggetto di analisi. I metodi di valutazione fondati sulle opzioni sono relativamente recenti ma hanno dato vita ad una copiosa letteratura, per lo più incentrata sulle opzioni operative a disposizione dell’impresa nelle decisioni di capital

Anteprima della Tesi di Gabriele Magotti

Anteprima della tesi: L'uso delle opzioni reali nella risk allocation della finanza di progetto: il caso degli investimenti su infrastrutture autostradali, Pagina 3

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Gabriele Magotti Contatta »

Composta da 291 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4224 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 22 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.