Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'area protetta quale laboratorio di sostenibilità: il caso dell'istituendo Parco del Carso

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

14 rappresentativo e simbolico, “…una funzione ‘retorica’ di rappresentazione e comunicazione socioculturale.” I modelli di sviluppo attuati all’interno dei parchi possono esplorare e anticipare soluzioni allargabili poi anche all’esterno, facendo divenire i parchi una sorta di “punti di eccellenza” (Gambino, 1994 e 1996). Ed è soprattutto in questo senso che andrebbe intesa l’espressione chiave usata in precedenza, quella che vede parchi e riserve naturali come strumenti privilegiati di perseguimento della sostenibilità; cioè nella loro veste di esempio e di guida, sia in un ambito operativo che in quello mirante ad un aumento della consapevolezza, nella coscienza sociale, delle tematiche legate al nuovo rapporto che deve essere instaurato tra uomo e ambiente.

Anteprima della Tesi di Mauro Carli

Anteprima della tesi: L'area protetta quale laboratorio di sostenibilità: il caso dell'istituendo Parco del Carso, Pagina 11

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Mauro Carli Contatta »

Composta da 126 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2114 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.