Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Rassegna critica sulle modalità di accesso alla wireless internet

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

14 L�energia delle onde elettromagnetiche si attenua in funzione della distanza dall�origine; nello spazio vuoto, l�attenuazione � funzione del quadrato della distanza. Infine d�onda elettromagnetica possiede una polarizzazione, di cui � necessario tenere conto nella progettazione e gestione di sistemi reali. Un�onda e.m. piana pu� essere rappresentata mediante un sistema di riferimento su tre piani fra loro ortogonali: il vettore magnetico H � contenuto nel piano yz, ed � orientato lungo l�asse y; il vettore elettrico E � contenuto nel piano xz ed � orientato lungo l�asse x. I due campi E ed H sono poi ortogonali alla direzione di propagazione dell�onda z, costituendo cos� un sistema tridimensionale a tre assi nello spazio. Il piano xy rappresenta il fronte d’onda, che si sposta nella direzione z con velocit� c. Questo tipo di onda, le cui componenti rimangono indefinitamente parallele al sistema di riferimento, possiede per definizione polarizzazione lineare. Il comportamento complessivo dell�antenna nei confronti della polarizzazione dipende dall�elemento radiante (tipicamente il dipolo), il cui orientamento fisico � parallelo al vettore di campo elettrico. Cos�, se il dipolo di una determinata antenna � parallelo al piano di terra, si potr� affermare che quell�antenna opera in polarizzazione orizzontale. Se si ruota l�asse dell�antenna ponendo il dipolo in posizione verticale rispetto al terreno, si potr� affermare che quell�antenna opera ora in polarizzazione verticale. In altre parole, la polarizzazione dell�antenna � sempre correlata ad un sistema di riferimento arbitrario, ma ormai universalmente accettato, che si riferisce al piano di terra sottostante l�antenna. In un sistema radio reale il massimo accoppiamento delle antenne, condizione necessaria per evitare indesiderate penalizzazioni sull�attenuazione del collegamento, richiede che le rispettive polarizzazioni siano coincidenti ed allineate.

Anteprima della Tesi di Stefano Bianchi

Anteprima della tesi: Rassegna critica sulle modalità di accesso alla wireless internet, Pagina 7

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali

Autore: Stefano Bianchi Contatta »

Composta da 170 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 762 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.