Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il mobbing - Aspetto psicologico, sociale e legale

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

6 lavoratore. Olweus (1996) invece opera una distinzione tra mobbing diretto ed indiretto: ad esempio tattiche indirette sono l�esclusione sociale della vittima dal gruppo di lavoro oppure la mancanza di informazioni necessarie a svolgere il lavoro. Nel 1984 compare la prima pubblicazione scientifica, nella quale il termine mobbing � utilizzato per indicare una forma di vessazione esercitata nel contesto lavorativo, il cui scopo finale � quello di allontanare la vittima dal mondo del lavoro. Il professor Heinz Leymann � stato infatti il pioniere che, diciotto anni fa, ha iniziato a �organizzare� tutti i dati sul fenomeno, individuandone le caratteristiche salienti, e descrivendone caratteristiche specifiche, nascita e maturazione del fenomeno, soggetti pi� colpiti e relative conseguenze psicofisiche. Cos� Leymann (1996) definisce il fenomeno mobbing: �Il mobbing o terrore psicologico sul posto di lavoro consiste in messaggi ostili e moralmente scorretti, diretti sistematicamente da uno o pi� individui verso (in genere) un solo individuo, il quale, a causa del perpetuarsi di tali azioni, viene posto e mantenuto in una condizione di impotenza e incapacit� di difendersi. Le azioni di mobbing si verificano molto frequentemente (secondo la definizione classica, almeno una volta alla settimana) e per un lungo periodo di tempo (secondo la definizione statistica per almeno sei mesi). A causa della frequenza elevata e della lunga durata del comportamento ostile, questo maltrattamento produce uno stato di considerevole sofferenza sul piano mentale, psicosomatico e sociale�(The Mobbing Encyclopaedia, 1996,sito web/trad. it. www.leymann.se/English/frame.html consultato 15.11.02 ). �La definizione non comprende i conflitti temporanei e si concentra sul punto di rottura in cui la situazione psicologica comincia a sfociare in condizioni di patologia psichiatrica o psicosomatica. In altre parole, la distinzione fra �conflitto� e �mobbing�, per chiarire meglio il concetto, non si concentra su cosa viene fatto o come viene fatto, ma piuttosto sulla frequenza e sulla durata di qualunque cosa commessa. Ci� richiama anche l�attenzione sul fatto che le ricerche di base condotte in Svezia si sono basate su concetti derivati dall�esperienza medica. Fondamentalmente, si � trattato di una linea di ricerca concentrata sullo stress somatico o mentale: quanto deve essere intenso il mobbing per provocare malattie mentali o psicosomatiche? Le ricerche intraprese si sono concentrate principalmente sullo stress mentale e fisico: �il lettore deve primariamente tener presente che non mi sono occupato di ricerca psicologica comportamentale ma piuttosto di ricerca sullo stress mentale e psicosomatico di un certo tipo che insorge sul posto di lavoro, sui suoi risultati, sulle sue condizioni patologiche e sulle assenze per malattia da esso provocate� (The Mobbing Encyclopaedia,1996, sito web/trad. it. www.leymann.se/English/frame.html consultato 15.11.02 ). Precedentemente nel 1993, Leymann aveva gi� proposto un'altra definizione di mobbing, che risulta pi� precisa: in caso di conflitto, le azioni che hanno la funzione di manipolare la persona in senso non amichevole si possono distinguere in tre gruppi di forme di

Anteprima della Tesi di Cinzia Romiti

Anteprima della tesi: Il mobbing - Aspetto psicologico, sociale e legale, Pagina 4

Tesi di Laurea

Facoltà: Psicologia

Autore: Cinzia Romiti Contatta »

Composta da 91 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 7321 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 23 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.